Arte, giardini e spettacoli nel festival delle Bellezze Interiori foto

Mancano pochi giorni per addentrarci in un Festival che unisce i luoghi a parole, musica e immagini che restituiscono splendore e contenuti insieme. Parliamo di Bellezze Interiori, che non ha voluto rinunciare a questa seconda edizione sulla spinta dal desiderio di rendere accessibili al pubblico quei luoghi ancora sconosciuti, per promuovere e valorizzare le risorse del territorio.

Giardini segreti e angoli di storia comasca saranno lo sfondo di questo Festival che aprirà, per un weekend, i cancelli dei rifugi di verde che ospiteranno a loro volta eventi interessanti.

Come quello di sabato 19 settembre alle ore 15.00 nel Giardino Pensile di via Lambertenghi, a Como, dove si terrà un reading poetico sul tema del blu: notte, sogni, malinconie, cieli infiniti e un’estate ormai giunta al termine si alterneranno tra i versi. Ospite, per questo evento, in un giardino pensile sulle mura della città, la Casa della Poesia di Como, con l’Associazione Ad Alta Voce. Da non perdere, sempre in via Lambertenghi ma nella bellissima cornice della Sala Recchi, la cantante lirica comasca Francesca Greppi, accompagnata al pianoforte da Elena Cazzano, sabato alle ore 18.00 e domenica alle 11.00.

bellezze interiori

Domenica 20 settembre, alle ore 16.30, presso il Museo Giovio in Piazza Medaglie d’Oro comasche, 1, a Como, con la regista e formatrice culturale Laura Casati, si terrà il Laboratorio creativo “Personaggi in cerca d’autore”. Un incontro per esplorare il tema dell’ispirazione: da dove nasce e come incanalarla al meglio, quanto sia l’ambiente circostante sia l’imprevedibile che caratterizza le nostre vite possono contribuire a farci sentire artisti.

Altro appuntamento del Festival, sabato 19 alle ore 16.00 a Villa Cantoni a Brunate, con la Celtic Harp Orchestra di Fabius Constable in formazione ridotta, un duo di arpe, per riscoprire atmosfere di tradizione, magia e innovazione. L’orchestra al completo si esibirà sempre sabato ma alle 18.15 nel centro storico di Como, in Piazza Martinelli. Per chi se li sarà persi, Palazzo Albricci Peregrini – un palazzo ristrutturato alla fine del XV secolo, che presenta varie forme architettoniche, tra cui anche tardomedievali – ospiterà il duo di arpe nel pomeriggio di domenica 20 settembre.

belelzze interiori

Oltre ai numerosi eventi che si potranno trovare sul programma, da sottolineare la particolarità dei luoghi che, quest’anno, vedono protagonista anche Brunate: Villa Cornelia, in via Pissarottino n. 11, considerata tra le più importanti e innovative ville degli inizi del ‘900, Villa Cantoni, in via Pissarottino n. 9, nella quale spicca l’abile uso del cemento, ampiamente utilizzato per il rivestimento esterno dell’intera abitazione, la vicina Villa Rizzoli Orlandi Trenti, immersa in un contesto naturale boschivo, e Villa Cantaluppi Giuliani, in via Roma 13, classico esempio della stagione del Liberty italiano, uno dei più tipici di Brunate; di impianto rettangolare, la villa mostra due piani sulla strada, che diventano tre verso la valle, con doppi balconi a forma di loggia.

Diverse le novità messe a punto per questa edizione, tra cui le audioguide realizzate allo scopo di accompagnare i visitatori in un’esperienza di immersione totale tra aneddoti storici e riferimenti architettonici. Si consiglia di portare gli auricolari.

Ecco tutti i luoghi che, per l’occasione, saranno aperti al pubblico:

COMO

  • Palazzo Lambertenghi – Via Lambertenghi n°41;
  • Palazzo Albricci Peregrini – Via Giuseppe Rovelli n°28;
  • Villa Mantero e Torre Gattoni – Via Alessandro Volta n°72;
  • Collegio Gallio – Via Tolomeo Gallio n°1;
  • Palazzo Arturo Stucchi – Via Alessandro Volta n°64;
  • Giardino pensile – Via Lambertenghi n°34;
  • Giardino pensile – Via Alessandro Volta n°66.

BRUNATE

  • Villa Cornelia – Via Pissarottino n° 11;
  • Villa Cantoni – Via Pissarottino n° 9;
  • Villa Rizzoli Orlandi Trenti – Via Pissarottino n°5;
  • Villa Cantaluppi Giuliani – Via Roma n° 13

 

Un Festival ricco di bellezze da non perdere, realizzato dalla Cooperativa Tikvà – economie territoriali inclusive, grazie al contributo di Fondazione Provinciale Della Comunità Comasca onlus di Camera di Commercio Como e Lecco e di Acli – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani, patrocinato dal Comune di Como e dal Comune di Brunate. In collaborazione con: Istituto Scolastico ENAIP di Como, Bacomania, Birra Brunate e QuiBrunate, con il sostegno di Albergo Bellavista, Bar Il Cortiletto, Ostello Bello Lake Como e Terzo Spazio.

 Dopo il doveroso rinvio a causa Covid-19, l’organizzazione si trova a proporre, per questa edizione, una manifestazione che si avvale di spazi all’aria aperta per garantire lo svolgimento della manifestazione in un senso di quiete e normalità, garantendo il rispetto delle norme di sicurezza.

 I visitatori, previo acquisto del biglietto, con l’ausilio della mappa consegnata, complessiva di indicazioni e programmazione, potranno visitare liberamente i cortili secondo un proprio itinerario.

(Disponibili: online sul sito ufficiale www.bellezzeinteriori.it, in sede della Cooperativa Tikvà in via Sant’Abbondio n°4 (presso ETV Corriere di Como) oppure acquistabili solo nei giorni del Festival anche alla Biblioteca Comunale di Brunate in via Funicolare 16).
– Biglietto acquistato online: 10 euro intero e 8 euro ridotto per under 25.

– Biglietto acquistato al ticket office: 12 euro intero e 10 euro ridotto per under 25.

– Gratis per persone con disabilità. 

Il programma completo sul sito www.bellezzeinteriori.it

Sabrina Sigon