Con I MISERABILI si apre la rassegna i Lunedì del Cinema Gloria foto

Inizia con I MISERABILI di Ladj Ly, un film potente e bellissimo il nuovo ciclo dei Lunedì del Cinema, sicuramente il più difficile della storia quasi trentennale della rassegna di film di qualità del Gloria. Dal 21 settembre al 21 dicembre 14 film scelti tra alcune retrospettive e tra i titoli più interessanti della scorsa stagione interrotta bruscamente per via dell’epidemia Covid 19 tanto che molti sono, praticamente, in prima visione.

E’ il caso de I MISERABILI, presentato a Cannes dove si è aggiudicato il Gran Premio della Giuria. nominato agli Oscar e ai Golden Globes come Miglior Film Straniero; in Italia è stato distribuito sulla piattaforma Mio Cinema e solo a giugno proiettato in qualche sala. Sarà, dunque, una ghiotta occasione lunedì 21 settembre, ore 21. vedere il film d’esordio nella fiction del regista francese Ladj Ly, un thriller mozzafiato ambientato in una banlieu di Parigi con un gruppo di ragazzini che sfidano la polizia violenta. I MISERABILI  ha riscritto, in una chiave molto vicina al documentario, il cinema sul tema delle periferie facendo incetta di premi.

Inizio film ore 21:00
Ingresso unico € 7,50 (compresi diritti di prevendita).
Abbonamento del ciclo (14 film) € 60.
Ingresso riservato ai soci ARCI
IMPORTANTE:
Per chi non possiede l’abbonamento de “I Lunedì del cinema” E’ OBBLIGATORIO L’ACQUISTO DEL BIGLIETTO ONLINE, da fare esclusivamente su www.spaziogloria.com/biglietteria.
Per chi ha l’abbonamento della passata edizione della rassegna, non avendo potuto fruire di 13 proiezioni, l’ingresso sarà gratuto, ma E’ OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE, da fare inviando un’email a prenotazionigloria@gmail.com. La prima volta che verrete al cinema dovrete esibire il vecchio abbonamento e vi verrà consegnato quello nuovo.
Chi non ha l’abbonamento e vuole acquistarlo dovrà comunque scrivere un’email a prenotazionigloria@gmail.com indicando la data in cui intende recarsi al Gloria.

L’abbonamento a 14 film costa 60 euro.

i lunedì del cinema

Dopo I MISERABILI la rassegna i Lunedì del Cinema prosegue con:

28 settembre
MEMORIE DI UN ASSASSINO di Bong John-ho
1986: una giovane donna viene rinvenuta stuprata e uccisa nei pressi di un villaggio di provincia. Un paio di mesi dopo si susseguono altri stupri e omicidi in circostanze simili. Il detective locale, Park Doo-man, viene coadiuvato da Seo Tae-yoon, giunto appositamente da Seoul, ma le indagini non decollano…

5 ottobre
QUANDO ERAVAMO FRATELLI di Jeremiah Zagar
Manny, Joel e Jonah sono piccoli fratelli che crescono con due genitori non proprio modello. Mentre Manny e Joel con il tempo somigliano sempre più al padre e Manny sogna di fuggire via, Jonah (il più piccolo) immagina un mondo tutto suo in cui vivere.

12 ottobre
LA RAGAZZA D’AUTUNNO di Kantemir Balagov
Leningrado, 1945. La Seconda guerra mondiale ha devastato la città, demolendo i suoi edifici e lasciando i cittadini a pezzi, sia fisicamente sia moralmente. Anche se l’assedio (uno dei peggiori della storia) è finalmente finito, vita e morte continuano a segnare le strade. Due giovani donne, Iya e Masha, cercano in tale contesto una nuova ragione d’essere e sperano di risorgere dalle rovine.

19 ottobre
ICAROS: A VISION di Leonor Caraballo, Matteo Norzi
Una giovane donna in cerca di un miracolo che possa cambiarle la vita si avventura nell’Amazzonia peruviana. In un centro di guarigione, trova nuova speranza grazie a un’antica pianta psichedelica conosciuta come ayahuasca. Con la percezione per sempre alterata, si lega con un giovane sciamano indigeno che ha in cura un gruppo di persone in cerca di trascendenza e compagnia.

26 ottobre
TONY DRIVER di Ascanio Petrini
Pasquale un giorno decide di cambiare nome e farsi chiamare Tony. Perché sebbene nato a Bari, a 9 anni, a metà degli anni Sessanta, vola oltreoceano con la famiglia e cresce da vero americano. Tassista di professione a Yuma, viene arrestato a causa del suo “secondo lavoro”: trasportare migranti illegali negli Stati Uniti attraverso la frontiera messicana. È così costretto a scegliere: la galera in Arizona o la deportazione in Italia. Rientrato in Puglia, si ritrova a vivere solo in una grotta a Polignano a Mare e guarda l’Italia come un piccolo Paese immobile, senza opportunità e senza sogni. Ma Tony non è disposto ad arrendersi.

2 novembre
DOGTOOTH di Yorgos Lanthimos
Nella periferia di una città vive una famiglia con tre figli che non hanno mai oltrepassato i confini del giardino di casa, in pieno isolamento, seguiti solo dai loro genitori e in totale assenza di contatti con il mondo esterno.La sola persona autorizzata a penetrare in questo luogo segregato è Cristina, una dipendente del padre, che assolve al compito di soddisfare i primi urgenti bisogni sessuali del figlio e che stringe  molta amicizia con la figlia maggiore. Un giorno Cristina porta con sé un regalo per le: una fascia per capelli con alcuni brillantini. E si aspetta in cambio qualcosa.

9 novembre
MONOS – UN GIOCO DA RAGAZZI di Alejandro Landes
Su una lontana montagna colombiana, ciò che a prima vista sembra un edonistico campo estivo nasconde in realtà una missione specifica: qui, dei bambini soldato con pistole e nomi da guerriero devono fare in modo che Doctora, una americana rapita, rimanga in vita. Quando però la battaglia si avvicina e una mucca da latte presa in prestito viene uccisa accidentalmente, per i bambini arriva il momento di entrare in azione.

16 novembre
SOLE di Carlo Sironi
Ermanno passa i suoi giorni tra piccoli furti e lunghe sedute davanti alle slot machine, in attesa di una svolta nella sua vita. Lena invece arriva in Italia per vendere la bambina che porta in grembo e poter così iniziare una nuova vita. I due fingono di essere una coppia in modo che Fabio, lo zio di Ermanno, sterile e disposto a pagare per avere la figlia che lui e sua moglie Bianca non possono avere, possa ottenere l’affidamento della bambina in maniera veloce attraverso un’adozione tra parenti. Per procedere con l’adozione però, Ermanno e Lena devono essere convincenti agli occhi di tutti. Sole, la bambina, nasce prematura e deve essere allattata al seno prima di essere consegnata a Fabio e Bianca. Lena è in difficoltà e cerca di restare fredda e negare il legame con la figlia. Un muro di silenzio si alza tra lei ed Ermanno, che inizia a prendersi cura della bambina come se fosse sua.

23 novembre
HIGHT LIFE di Claire Denis
Nello spazio profondo, al di là del sistema solare, Monte e la figlioletta Willow vivono insieme a bordo di un veicolo spaziale in completo isolamento. Uomo solitario dalla rigorosa autodisciplina, Monte ha avuto la figlia contro la sua volontà: il suo sperma infatti è stato usato per fecondare artificialmente Boyse, la giovane donna che ha dato alla luce Willow. Entrambi erano membri di un equipaggio di prigionieri, di detenuti condannati a morte. Come cavie, erano stati mandati in missione nel buco nero più vicino alla Terra e dell’equipaggio sono sopravvissuti solo Monte e la figlia. Con il passare del tempo, Monte è molto cambiato e grazie a Willow ha scoperto cosa significhi amare incondizionatamente. Man mano che si avvicinano alla loro destinazione, i due devono fare i conti con ciò a cui andranno incontro arrivati nel punto in cui tempo e spazio smetteranno di esistere.

30 novembre
BUNUEL – NEL LABIRINTO DELLE TARTARUGHE di Salvador Simò
Parigi, 1930. Il film L’âge d’or ha provocato uno scandalo e il regista Luis Buñuel, che sembrava essere destinato a divenire il re del surrealismo, rimane senza un soldo. Non ha così nemmeno i fondi per dedicarsi a un nuovo progetto, un documentario su una delle regioni più povere della Spagna. Tuttavia, il suo amico scultore Ramón Acín acquista un biglietto della lotteria e promette di aiutarlo qualora vinca. Il caso vuole che la fortuna sia dalla loro parte e che il regista cominci le riprese, lasciandosi influenzare profondamente dalla miseria del posto, dai ricordi di infanzia e da Salvador Dalì.

7 dicembre
L’ETÀ GIOVANE di Jean-Pierre Dardenne e Luc Dardenne
Nel moderno Belgio, Ahmed è un giovane fanatico di origine magrebina che, appena uscito dall’infanzia, ha intenzione di uccidere la sua insegnante in nome della sua religione. Come può l’amore per la vita vincere il suo desiderio di provocare la morte di qualcuno?

14 dicembre
MANTA RAY di Phuttiphong Aroonpheng
Vicino a un villaggio sulla costa in Thailandia, in una zona in cui sono annegati migliaia di rifugiati rohingya, un pescatore locale trova un uomo ferito che giace incosciente nella foresta. Salvando lo sconosciuto che non proferisce alcuna parola, gli offre la sua amicizia e lo chiama Thongchai. Quando il pescatore scompare improvvisamente in mare, Thongchai inizia lentamente a prendere il suo posto nella sua via, nella sua casa e con la sua ex moglie…

21 dicembre
CORPUS CHRISTI di Jan Komasa
Daniel è un ventenne che vive una trasformazione spirituale mentre sconta la sua pena in un centro di detenzione. Daniel vorrebbe farsi prete ma questa possibilità gli è preclusa per la sua fedina penale. Uscendo dal centro di detenzione, gli è assegnato un lavoro presso un laboratorio di falegnameria in una piccola città, ma al suo arrivo, essendosi vestito da prete, viene scambiato per il parroco. La comparsa di questo giovane e carismatico predicatore diventa l’occasione per la comunità, scossa da una tragedia avvenuta qualche tempo prima, per cominciare a rimarginare le sue ferite.

Tutti i film iniziano alle ore 21:00
Ingresso riservato ai soci ARCI
Le modalità di acquisto sono quelle elencate sopra