Non c’è il bacio, ma la visita si: riecco il Santo Crocifisso per la devozione dei comaschi foto

Tre giorni per pregare davanti ad uno dei simboli religiosi della città. Ecco come, la spiegazione

Tre giorni di fede e ritrovata vicinanza con uno dei simboli religiosi per eccellenza dei comaschi, il Santo Crocifisso. Nell’ominima basilica di viale Varese, infatti, inizia venerdì alle 18,45 e va avanti per tutto il fine settimana (foto qui sotto il programma dettagliato) l’incontro di fede e speranza tra chiesa e fedeli. Un avvicinamento, appunto, dopo il lungo periodo dell’emergenza sanitaria.

tre giorni di esposizione del crocifisso a como manifesto e interno chiesa

 

tre giorni di esposizione del crocifisso a como manifesto e interno chiesa

 

E proprio durante la fase acuta della pandemia il Crocifisso è stato esposto si, ma non è stato possibile visitarlo. Ora, con tutti gli accorgimenti del caso, ecco la possibilità di un un bacio non fisico, ma volto reale. Con il priore della basilica, don Enrico, ecco il video (sopra) che spiega cosa succede da domani e fino a domenica. Venerdì notte apertura straordinaria della basilica, sabato alle 18 la santa Messa per ricordare i defunti del Covid.

 

Anche CiaoComo seguirà alcuni dei momenti clou in diretta: venerdì sera dalle 19 l’esposizione ufficiale del Crocifisso, sabato alle 18 la messa per ricordare chi non ce l’ha fatta nella battaglia contro il Virus tanto aggressivo e tremendo.

 

Leggi anche

 

https://www.ciaocomo.it/fotogallery/la-processione-del-venerdi-santo-como-vescovo/

 

Per approfondimenti

 

https://www.ciaocomo.it/2019/04/16/como-la-tradizione-si-ripete-tanti-fedeli-coda-bacio-al-crocifisso/175599/