LakeComo Music Festival ad Alzate Brianza con David Fons e Rubén Parejo

Viola e chitarra in concerto ad Alzate Brianza per il LakeComo Music Festival

Il LakeComo International Music Festival ha i suoi ritmi e, dopo aver tranquillamente passato l’estate sul lago di Como, con l’avvicinarsi dell’autunno, sposta i suoi appuntamenti alla città e immediate vicinanze. Domenica 13 settembre (ore 20.30), nella chiesa parrocchiale in piazza San Pietro ad Alzate Brianza, il duo David Fons alla viola e Rubén Parejo alla chitarra, eseguirà un programma trasversale dal titolo Windmills che vede la viola, lo strumento più vicino alla voce umana, interpretare celebri colonne sonore e canzoni.

Il concerto in collaborazione con il Comune di Alzate Brianza è gratuito con prenotazione.

Programma

Joaquín Malats:
Serenata (Impresiones de España nº 2)

Celso Machado:
4 Danzas Brasilieñas (1. Qebra Queixo 2. Algodao Dulce 3. Paçoca 4. Sambossa)

Fernando C. Tavolaro:
Milonga nº 5

Francisco Tárrega:
Gran Jota

Laurent Boutros:
Amasia

Manuel de Falla:
El paño moruno, Nana, Jota (Canciones Populares)

Astor Piazzolla:
Café 1930 y Nightclub 1960

lakecomo music festival

Il concerto è in collaborazione con il Comune di Alzate Brianza e la rassegna Musica in Villa.

Ingresso gratuito con prenotazione

Riserva un posto gratuito

Ingresso gratuito fino a 14 anni. Si prega di inviare una mail qualora ci fossero bambini per la disposizione delle sedie e il distanziamento di sicurezza.

 

David Fons ha iniziato i suoi studi musicali all’età di sei anni. Ha studiato con Vicente Ortiz, Luis Roig, Luis Llacer, Jesse Levine e Wilfried Strhele. Ha ricevuto il premio d’onore alla fine dei suoi studi al Conservatoires Maestro Vert de Carcaixent e al Conservatorio superiore Joaquín Rodrigo de Valencia, Primo premio al Concorso internazionale Viola Murcia 94, Primo premio al concorso bi-nazionale, Francia-Spagna, Bayonne 1995. Invitato dall’American Viola Society ha partecipato al Concorso Internazionale Primerose, Chicago 2001.

In orchestre come EUYO, OCV e Collegium Instrumentale ha lavorato con insegnanti di F. Ayo, N. Chumachenco, Y. Menuhin, V. Ashkenazy, L. Maazel, Z. Mehta, ecc …

Ha partecipato a innumerevoli festival di musica da camera più importanti del nostro paese, Francia e Italia, come membro del duo Rebec Trio, Palomares-Fons e come collaboratore del Beethoven Kalvier Quartett e dell’Ensemble di Cadaqués.

Come solista si è esibito negli auditorium di Saragozza e Valencia, tra gli altri, insieme a direttori e solisti come Cristobal Soler, Jesse Levine, Vasko Vassilev o Franco Petrachi.

Nel suo lavoro di insegnante è stato invitato a tenere corsi e masterclass a Girona, Vigo, Jaén, Castellón, Bilbao, Granada, ecc.

È invitato come viola principale all’Orchestra Sinfonica di Navarra. Dal 1994 è professore al Conservatorio José Iturbi di Valencia.

Rubén Parejo ha vinto premi in diversi concorsi internazionali, è invitato quale docente presso numerosi corsi, seminari, concorsi e corsi di perfezionamento. Per diversi anni ha frequentato corsi con José Luis González in Alcoy e Maria Rosa Gil a Valencia. Come chitarrista ha suonato in Olanda, Italia, Portogallo, Messico, Francia, Stati Uniti d’America, Argentina, Austria, Inghilterra, Brasile, Germania, Svizzera, Israele … essendo il suo modo di interpretare elogiato dalla stampa e riviste (Il Messaggero Veneto, Il Gazzettino, Levante, Province, Gendai Chitarra in Giappone. …) ha anche registrato per films e varie radio e TV, sia con orchestra che in varie formazioni cameristiche.

Molti i compositori che gli hanno dedicato opere, come Burguete E. Sanz, J. Torrent, E. Morales-Caso, J. Cardoso, R. García i Soler, P. V. Roncero e Carrascosa.

Nel 1998 ha inciso il CD “Omaggio a Jose Luis Gonzalez“, nel 2001 ha registrato il CD “Seguidillas e Canzoni”, nel 2008 e nel 2011 due CD registrati con Capella Saetabis e un cd come solista e musica da camera Báguena J. Soler (2008, produzione IVM), nel 2009 il CD “Reflections” per singole opere per chitarra dedicato F. Tarrega. Con Nuevo Tango Zinger Septet – guidato dal pianista Astos Piazzolla, Pablo Zinger- ha registrato due CD. Nel 2014 ha presentato il suo ultimo album con le opere recenti, tra cui la sua musica.

Master in Estetica e Creatività presso l’Università di Valencia, direttore artistico del Concorso Internazionale di Chitarra “Luys Milan” e docente di chitarra presso il Conservatorio di Musica di Valencia, Rubén Parejo suona con corde Royal Classics.

 

PROSSIMI CONCERTI DEL FESTIVAL

19/09/2020 – 15:30 INCENSUM – Sara Calvanelli (fisarmonica), Floraleda Sacchi (arpa) – Madonna del soccorso, Ossuccio
20/09/2020 – 17:00 PROMENADE – Florian Koltun & Xin Wang (pianoforte a 4 mani) – Villa Bernasconi, Cernobbio
27/09/2020 – 17:00 EN BATEAU – Jan Palenicek (violoncello), Jitka Cechova (pianoforte) – Villa Bernasconi, Cernobbio
02/10/2020 – 17:30 SONATA – Silvano Minella (violino), Flavia Brunetto (pianoforte) – Villa Carlotta, Tremezzina

Tessera “Amici di Amadeus Arte”: con 30€ potrete accedere gratuitamente a tutti i concerti e gli eventi speciali del LakeComo Festival.

COME PARTECIPARE AI CONCERTI

Partecipare ad uno spettacolo non sarà semplice come prima, ma nemmeno così diverso dall’andare in un negozio o al supermercato. Vi suggeriamo di vivere la cosa con calma e considerare varie stranezze come un piccolo spettacolo dentro lo spettacolo anche perché non è possibile fare diversamente se decidete di partecipare.

Vige l’obbligo di registrarsi anche nei concerti con ingresso gratuito, d’altra parte avrete un posto dove stare comodi senza ressa e il concerto sarà qualcosa di più intimo. La registrazione, presente sulla pagina di ogni singolo evento, è semplice e se ritornerete più di una volta ulteriormente semplificata.
Anche i soci ci devono comunicare la loro partecipazione via email o whatsapp o sms almeno 12 ore prima dell’inizio del concerto.

Premesso questo, vi elenchiamo qui ciò che comporta assistere ad un concerto attuando le ultime normative in materia e le misure che vi verrà richiesto di rispettare:

  • La temperatura verrà controllata all’ingresso come avviene anche entrando in un ristorante o negozio.
  • All’ingresso dovete solo comunicare il vostro nome o esibire lo schermo dello smartphone con la ricevuta. Sarà possibile acquistare i biglietti anche all’ingresso da 1 ora prima dell’inizio del concerto, ma vi verrà comunque chiesto di lasciare Nome, Cognome e un vostro recapito;
  • I biglietti/riserva posto gratuito possono essere comperati fino al massimo numero di 4. L’ordine viene considerato “nucleo di congiunti” e tra le persone in questione non viene applicato il distanziamento che ci sarà per tutti gli altri partecipanti/nuclei come da chiara indicazione AGIS;
  • Se partecipate ad un evento a pagamento con ragazzi fino a 14 anni, che accedono sempre gratuitamente, vi preghiamo di inviaci una mail specificando il loro numero, permettendoci così di monitorare il numero dei presenti e riservare le sedie per voi adeguatamente distanziate dalle altre.
  • uso della mascherina all’accesso. La mascherina può essere abbassata una volta seduti;
  • rispettare i percorsi in entrata ed uscita in base alla cartellonistica esposta;
  • rispettare i posti a sedere e non spostarli e la distanza interpersonale minima di un 1 mt;
  • Gli spazi e le sedie vengono regolarmente sanificati secondo le norme vigenti.