Asf, presentati i nuovi bus: “Siamo pronti per la riapertura delle scuole” foto

Guido Martinelli e Valentina Astori di Asf: "Saranno dieci bus di ultima generazione. Sfida difficile, monitoreremo costantemente la situazione"

A quattro giorni dall’inizio ufficiale delle scuole, Asf Autolinee ha presentato questa mattina dieci nuovi bus che andranno ad integrare quelli già in servizio, per rispondere alle esigenze di studenti e docenti che, da lunedì, riprenderanno le lezioni.

«Siamo pronti a questa nuova sfida – ha dichiarato Valentina Astori, amministratore delegato dell’azienda – con i nuovi automezzi, tutte le protezioni e gli accorgimenti del caso. Finora abbiamo superato molte difficoltà, affronteremo anche questo anno scolastico così particolare. Dietro c’è stato un grosso lavoro e tutti gli aggiustamenti del caso saranno approntati in corso d’opera».

«I dieci nuovi bus rappresentano la volontà da parte di Asf di rinnovare e ringiovanire il parco mezzi a disposizione del pubblico e migliorare il servizio quotidiano – ha commentato il presidente dell’azienda Guido MartinelliSono mezzi di ultima generazione, dotati di tutti i sistemi di sicurezza. Ci rendiamo conto che quella a cui andiamo incontro non é una situazione facile, ma la differenza la farà il senso di responsabilità di tutti gli attori coinvolti. Noi come azienda riteniamo di aver fatto tutto quello che potevamo per garantire il migliore dei servizi possibile e possiamo dire la stessa cosa per le scuole e gli enti locali, pertanto chiediamo a tutti gli utenti di fare altrettanto. Noi continueremo a monitorare la situazione e ad intervenire laddove se ne ravviserà la necessità».

Per quanto riguarda l’acquisto dei biglietti dei bus, Asf consiglia e incentiva la procedura online attraverso l’app Arriva MyPay, disponibile per iOS e Android, più comoda e sicura, come indicano le nuove linee ministeriali.

«Abbiamo ben chiaro il quadro degli anni passati e non sappiamo come andranno le cose da lunedì – ha concluso il presidente – Noi confidiamo nel buonsenso di tutti e ricordiamo che a bordo sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina. Ricordiamo che, nei mesi del lockdown, il trasporto pubblico locale non si é mai fermato e gli autisti sono stati in prima linea, con tutte le incognite del caso. A loro vanno i nostri ringraziamenti».