Jazz a L’Officina: ClarOscuro in concert

Tornano i bei nomi del jazz italiano a L’Officina delle Musica di Como che è, coraggiosamente, ripartita dopo il durissimo lockdown e le incertezze delle fasi successive. Giovedì 10 settembre  salirà sul palco del locale di via Giulini, 14, ClarOscuro,  la nuova formazione diretta dal contrabbassista Matteo Bortone, (Miglior Nuovo Talento Italiano 2015 per Musica Jazz) già leader dei Travelers, quartetto franco/italiano che si muove tra sonorità pop/rock e jazz d’avanguardia

Per Matteo Bortone è un ritorno sul lago di Como dove ha suonato con diverse formazioni, ClarOscuro è un progetto musicale tutto suo che vede coinvolti anche Enrico Zanisi al pianoforte e Stefano Tamborrino alla batteria con i quali ha già pubblicato per la CAMJazz un album che porta lo stesso titolo del trio. ClarOscuro come dice la parola stessa, lavora in quelle zone d’ombra, interstiziali, tra scrittura e improvvisazione, che si muove sui confini del linguaggio per sottolinearne le potenzialità evocative.
Per questa nuova esperienza in piano trio e a partire dalle composizioni di Bortone, il trio da vita a una musica intimista, che si svela poco a poco e che lascia intravedere un approccio malleabile al groove e alla pulsazione, attraverso una scrittura che si rinnova e si sorprende. Insieme, i tre esplorano il mondo delle risonanze, delle timbriche e dei ruoli delle voci proponendo una musica alle volte delicata, altre energica ma sempre attenta all’interazione e all’ascolto.

Giovedì 10 settembre ore 21

L’Officina della Musica
via Giulini 14 COMO (cortile interno)
ClarOscuro in concert
ENRICO ZANISI – pianoforte
MATTEO BORTONE – contrabbasso
STEFANO TAMBORRINO – batteria
Contributo Soci: 10,00 eur
Info e prenotazioni
info@notasunota.it
3492803945
– PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA –
La serata avrà i vincoli di svolgimento a tutti noti, pertanto si consiglia la prenotazione con un certo anticipo e di arrivare sul posto per le 20:30 in modo da espletare gli obblighi di ingresso.
I posti (obbligatoriamente a sedere) saranno dimezzati quindi e non tutti potranno usufruire del tavolino. A sedere sono previsti 45 posti ed il servizio del bar sarà garantito al tavolo.