Due concerti pieni di significato con l’Orchestra da camera Franz Terraneo

Torna con due concerti per la città l’Orchestra da camera Franz Terraneo, il primo domani sera 1 settembre per il patrono di Como Sant’Abbondio, l’altro sabato 5 settembre in Duomo, al termine della Santa Messa celebrata dal Vescovo Oscar Cantoni in ricordo di medici, infermieri, farmacisti e operatori della Croce Rossa di Como morti per coronavirus. Il concerto è patrocinato dal Lions Club Como Plinio il Giovane

Generico luglio 2020

Quest’anno i concerti che l’Orchestra Franz Terraneo offre alla città hanno un compito molto alto, non solo omaggiare, ma aiutare a comprendere e a superare i difficili mesi che abbiamo alle spalle. “L’esigenza di offrire attraverso l’arte un vero e proprio percorso catartico, proprio come accadeva nell’antica Grecia, è stata così potente, per il vissuto che ci ha accomunato tutti, da raggiungere chi, in questo momento storico, è stato ed è in prima linea: i medici – dice Federica Andreoli, presidente dell’ Aps Orchestra Franz Terraneo – L’incontro con il dottor Gianluigi Spata, Presidente dell’ordine dei Medici di Como, ha elevato al cubo il nostro progetto di quest’anno”.

Spata e l’Ordine dei Medici hanno proposto una Santa Messa in Duomo a suffragio di tutti gli operatori sanitari che durante il picco del Covid non ce l’hanno fatta, una Santa Messa che ha trovato subito l’appoggio del Vescovo e delle autorità cittadine tutte, dal Sindaco al Prefetto, al Questore.“Perché quel percorso di metabolizzazione e di catarsi che quest’anno noi abbiamo affidato alla nostra musica avesse effettivo compimeno, avevamo bisogno proprio che si potesse ipostatizzare attraverso chi è stato preposto in carne ed ossa a rappresentare il Sacro e il Civico. La richiesta che Dr Spata ci ha fatto di poter suonare al termine della Santa Messa a suffragio di chi è scomparso e a conforto dei loro cari, ha dunque, quasi miracolosamente, chiuso il cerchio” conclude la presidente Andreoli.

Sabato 5 settembre in Duomo l’omaggio ai medici, gli infermieri, i farmacisti e gli operatori della Croce Rossa di Como morti per coronavirus. Alle ore 18,30 il Vescovo monsignor Oscar Cantoni celebrerà la Santa Messa che sarà un’occasione di raccoglimento e di riconoscenza verso tutti coloro che si sono spesi con grande professionalità sul territorio e negli ospedali. Durante la cerimonia saranno raccolte offerte a sostegno del “Fondo diocesano di solidarietà famiglia-lavoro 2020”, istituito in memoria di don Renato Lanzetti e di tutte le vittime del coronavirus. Al termine della messa si terrà un momento musicale eseguito dall’Orchestra da camera Franz Terraneo diretta dal Maetro Beppe Crosta, con brani da Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi e l’Adagio (Konzert für Oboe violine Streicher und General Bass BWV 1060) di Johann Sebastian Bach. Al violino solista la affermata giovane comasca Emma Arizza. Per ragioni di sicurezza anti Covid 19 il numero di presenze è limitato a 350 persone.

Domani nella chiesa di San Giacomo di piazza Grimoldi alle ore 19.00, le note dell’Orchestra Terraneo saranno dedicate ai cittadini in onore dei festeggiamenti del Santo Patrono,note che assumeranno, si augurano gli organizzatori per tutto quanto detto sopra, l’importante compito di aiutare la cittadinanza a metabolizzare il vissuto e a meglio comprendere quanto attraversato e quanto attraverseremo. “Ciascuno, nei momenti di maggiore criticità, è chiamato a dare il massimo di quello che può. Noi sappiamo suonare e il massimo che possiamo fare è offrire la nostra musica alla Città” afferma Federica Andreoli.

Oggi abbiamo incontrato l’Orchestra da Camera Franz Terraneo durante le prove al Carducci di Como

L’orchestra, che porta il nome del musicista comasco che ebbe un forte rilievo accademico e fu capace di condurre una fondamentale trasformazione della vita culturale di Como, naque negli anni ’80 per iniziativa del Maestro Beppe Crosta, allievo del Terraneo, e per due decenni ebbe un’attività continuativa. Poi un lungo stop fino al 2018 quando l’orchestra, più o meno con gli stessi musicisti di un tempo, si è ricostituita per alcuni concerti ed ora è formalizzata nell’Associazione di Promozione Sociale Orchestra da Camera Franz Terraneo con presidente Federica Andreoli e vice Cristina Ruggirello.