Le rubriche di CiaoComo - 5 cose su Lario e dintorni

Lago e dintorni, cinque itinerari imperdibili con i cani

Tra escursioni, bagni al lago e passeggiate, cinque luoghi nei dintorni del Lario che incanteranno i cani e i loro padroni

Non c’è cosa più bella: scarpe comode, il paesaggio incantevole che solo il lago e dintorni sanno offrire e tanti cani felici al guinzaglio. Per chi ama gli animali e non può fare a meno di cercare scorci suggestivi e angoli di paradiso da poter godere in totale sicurezza con il proprio amico a quattro zampe, CiaoComo vi racconta cinque luoghi sul territorio lariano totalmente pet friendly, dove trascorrere ore piacevoli insieme al migliore amico dell’uomo.

Dog Beach Dervio

DOG BEACH DI DERVIO

Situata sulla ciclopedonale che costeggia Dervio, è raggiungibile partendo dal Piazzale della chiesa e prendendo la strada che scende verso il Lario in direzione nord. In questa spiaggia libera e comunale, con il fondo di ciottoli, i cani possono fare il bagno nell’acqua del lago senza problemi. Lunga circa 30 metri, la sua larghezza può variare a seconda del livello del lago: quando il lago è basso, può arrivare ad essere larga anche 9/10 metri mentre con il lago alto può stringersi fino ad un metro. In casi eccezionali, l’acqua può arrivare a sommergerla tutta. Questo tratto di riviera è delimitato ed è possibile anche chiudere il cancello così da poter lasciare i cani liberi di scorrazzare e nuotare in sicurezza.

Villa Monastero a Varenna

IL GIARDINO DI VILLA MONASTERO A VARENNA

Villa Monastero a Varenna è facilmente raggiungibile da Lecco con la strada provinciale 72, oppure con la Ss36 uscita Bellano. Il giardino della villa è pet-friendly: i cani, rispettando le regole della convivenza civile, sono ben accetti nel parco della storica dimora, e possono girare al guinzaglio, sotto la diretta sorveglianza dei loro accompagnatori. L’ampio giardino, lungo quasi due chilometri sulla riva del lago di Como, nel ramo lecchese, è ricco di specie botaniche particolari e rare, disposte in terrazzamenti che hanno favorito nel tempo l’articolazione del giardino in una sequenza di inquadrature sempre diverse, ma con alcuni elementi ricorrenti. Tra scalette e sbocchi sul lago si possono ammirare statue, porticati e aiuole con giochi cromatici. Il giardino avrebbe origini piuttosto antiche, come risulta dalle fonti seicentesche e settecentesche, che sottolineano la presenza di specie esotiche per il clima particolarmente mite, per quanto si ha già notizia di coltivazioni di olivo, vite, erbe aromatiche e medicinali già al tempo del monastero cistercense attorno alla fine del XII secolo.

Forte di Fuentes

FORTI MONTECCHIO NORD E FUENTES A COLICO

I cani sono graditi ai forti Montecchio nord e Fuentes a Colico. Immersi nel verde, sono molto frequentati e il vostro cucciolo, nel rispetto delle regole della convivenza civile e della sicurezza, è il benvenuto. Il Forte di Fuentes, che risale al 1600 e si estende sulla sommità del colle di Monteggiolo a Colico, che domina il Pian di Spagna, è stato un importante presidio territoriale fino a quando l’imperatore austriaco Giuseppe II nel 1769 lo ritenne militarmente inutile e lo mise all’asta. Venne poi distrutto dalle truppe francesi di Napoleone Bonaparte nel 1796. Durante il periodo della prima guerra mondiale al forte di Fuentes venne costruita una postazione blindata che ospitava otto cannoni, suddivisi in due batterie da quattro delle quali l’una puntata verso la Val Chiavenna e l’altra verso la Valtellina. Nello stesso periodo, tra il 1912 e il 1914, nelle vicinanze venne costruito il Forte Montecchio nord.

lago del Segrino

LAGO DEL SEGRINO E PIAN DELLE NOCI A CAGLIO

il piccolo lago lombardo prealpino si trova tra i comuni di Eupilio, Longone al Segrino e Canzo e il suo perimetro, lungo 5 km, è percorso da una pista ciclo-pedonale, perfetta per una passeggiata tranquilla insieme ai vostri cani, meglio se in settimana o alla mattina presto nel weekend, per godere la pace e la tranquillità della natura lacustre. Finito il giro del lago, ci si può dirigere in auto verso il Pian delle Noci, a Caglio. Qui è possibile fermarsi al Ristorante Pizzeria Chalet per gustare la cucina della tradizione lombarda, oppure consumare un pranzo al sacco sul grande prato di fronte al ristorante, per poi proseguire su uno dei tanti sentieri escursionistici del Pian delle Noci dove, in autunno, si possono raccogliere ottime castagne.

Monte San Primo

MONTE SAN PRIMO

Alto oltre 1680 metri, offre una vista spettacolare sulle Alpi, sul lago, e nelle giornate limpide persino fino agli Appennini. Per recarsi in vetta da Bellagio occorre raggiungere il Pian del Rancio, seguendo in macchina verso sud la provinciale che da Visgnola, appena fuori Bellagio, raggiunge con curve tortuose Guello e poi Civenna. Si arriva al Ghisallo, il famoso passo caro ai ciclisti, e si trova una strada a sinistra che indica San Primo. A Pian del Rancio, posto a 960 mt slm, si parcheggia la macchina. Si tratta di una passeggiata di meno di due ore (solo andata), adatta per i cani più esuberanti e desiderosi di esplorare, su sentieri chiari e segnalati. Purtroppo, sul percorso non sembrano esserci fonti di acqua potabile, quindi ricordatevi di portare una borraccia di acqua fresca per voi e il vostro compagno a quattro zampe.