Al cinema il “mondo non visto” di Federico Fellini foto

Aperto da pochissimo  l’UCI Cinemas Montano Lucino propone una proiezione speciale in tema con uno dei leit motif dell’anno: i 100 anni dalla nascita di Federico Fellini. Dopo la premiere a Bologna, l’ 1 settembre arriva nella multisala Fellini Degli Spiriti, il documentario dedicato al regista de “La dolce vita” diretto da Anselma Dell’Olio.

Fellini Degli Spiriti, prodotto da Mad Entertainment con Rai Cinema e selezionato dal Festival di Cannes per “Cannes Classics Sélection officielle 2020”, indaga in profondità la passione di Fellini per quello che lui definiva, in breve, il mistero, l’esoterico, il “mondo non visto” in una ricerca incessante di altre possibilità, altre dimensioni, altri viaggi e di tutto quello che può far volare lo spirito e la mente.

A raccontare il mondo magico del regista tante voci, dalla cartomante che Fellini consultava sempre a Terry Gilliam (Premio Oscar per Brasil), da Giuditta Mascioscia, la sensitiva amica di Gustavo Rol, al regista Damien Chazelle (Premio Oscar per La La Land), dai collaboratori e amici più stretti di Fellini a registi come William Friedkin (Premio Oscar per Il braccio violento della legge e L’Esorcista). Attraverso straordinari materiali d’archivio di Rai Teche e Istituto Luce e materiali d’archivio internazionali, le immagini dei suoi film e interviste agli intellettuali che più hanno studiato il suo lavoro, Fellini degli Spiriti è un ritratto inedito, intimo e spirituale del grande regista.