Il vandalo delle auto arrestato: nove vetture danneggiate, ora si cercano altre vittime foto

La polizia lo ferma dopo il folle raid. A febbraio era già stato fermato per reati simili

Il dato definitivo è di 9 auto danneggiate: sassi o una mazza contro il parabrezza ed il lunotto posteriore. Ma il dato definitivo potrebbe aumentare ancora visto che la polizia – dopo l’arresto dell’autore (un cittadino somalo del 1998, con numerosi precedenti di polizia contro il patrimonio, ma anche detenzione di droga) – sta ancopra cercando evcentuali altre vittime di questa sua follia esplosa nella notte tra martedì e mercoledì in viale Innocenzo, via Borsieri e Torriani.

vandali auto como vetri danneggiati nella notte via innocenzo via borsieri

 

Il giovane è stato bloccato dagli agenti a poca distanza dal posto dell’ultimo raid vandalico: nella sua fedina pedanale anche la resistenza a pubblico ufficiale. danneggiamento e lesioni personali, risulta regolare sul territorio dello Stato in quanto destinatario di misure di protezione internazionale. Il somalo nel febbraio di quest’anno è stato arrestato da personale delle Volanti per  analoghi danneggiamenti di autovetture in città ed hinterland. Ora, dopo il fermo, è finito in carcere. Il giudice di Como, dopo la richiesta del legale dei termini a difesa per il processo, ha deciso l’applicazione della misura cautelare della detenzione in carcere sino all’udienza del 17 settembre. Addosso il ragazzo aveva modiche quantità di marijuasna per uso personale.

 

Ora, come detto, si cerca di capire se ci sono stati anche altri danneggiamenti tra viale Varese e viale Innocenzo anche nei giorni precedenti. NOn escluso che il numero delle vetture prese di mira possa aumentare.