Quantcast

Pomeriggio letterario a Lanzo Intelvi

Un sabato di agosto, 6 scrittori e un pomeriggio letterario davvero particolare. Dove? Al Palalanzo di Lanzo d’Intelvi, luogo dove non sono mancati e non mancheranno, nelle prossime settimane, appuntamenti interessanti che spaziano dalle proiezioni del CAI, ai concerti fino ad arrivare fra le pagine della letteratura moderna, attraverso gli incontri con gli autori. E sarà proprio la letteratura, sabato 22 agosto, a fare da protagonista, con la presentazione, da parte degli autori, di 6 libri che spaziano fra argomenti molto diversi e che, proprio per questo, costituiscono una sorta di viaggio nel tempo e nello spazio.

A partire da “La ragazza di via della porta” di Domenico Rizzi (Parallelo45 Edizioni luglio 2020), un libro per gli appassionati – che sono tanti – del genere western; pavese di nascita, Rizzi abita da anni a Menaggio, sul lago di Como, luogo originario dei suoi genitori. Laureato in giurisprudenza all’Università di Pavia, ha svolto fino alla pensione l’incarico di funzionario direttivo presso vari enti pubblici. Domenico è una delle colonne portanti di farwest.it da numerosi anni, grazie a una fitta serie di bellissimi articoli di storia e di cinema; i suoi libri sono stati recensiti da molti giornali e periodici, compresi alcuni dei maggiori quotidiani nazionali, come il Corriere della Sera, Repubblica, il Giornale (Antonia Migliaresi, farwest.it). Al suo attivo 18 pubblicazioni, la 19esima prevista per il prossimo ottobre.

Un carillon a forma di cuore”, di Donatella Brambilla (2019, editore indipendente), è un romanzo che racconta una storia di amicizia, quella fra Aurora e Monica, due donne ormai adulte quando si incontrano per motivi professionali. Entrambe hanno alle spalle vissuti ed esperienze diverse. Ognuna ha la propria storia. Sono da subito evidenti anche notevoli diversità caratteriali fra di loro. Ma spesso gli opposti si attraggono e infatti tra loro nasce una grande, vera amicizia. Un’amicizia in cui non c’è una che dà e l’altra che riceve. Ciascuna a modo proprio e secondo le proprie capacità aiuta l’altra. Sempre vicine, sempre pronte a sostenersi a vicenda. Si ritrovano a condividere il loro passato e a vivere insieme nuove esperienze, tra le più disparate.

La magia del faro” di Susy Zappa (Editore il Frangente 2020) ci condurrà attraverso un sogno e un’esperienza diretta – quella dell’autrice – sulle coste del nord, protagoniste di una Saga Bretone cominciata con “Sein. Una virgola sull’acqua” – storia di un’isola leggendaria circondata da un’aura di mistero – proseguita con: “Fari di Bretagna” – storia di uomini di mare ma soprattutto di guardiani di fari – che continua con quest’ultimo: “La magia del faro”, libro che racchiude due storie: la storia di Agathe, personaggio onirico, donna nata da un sogno che successivamente la scrittrice ha scoperto essere realmente vissuta, e l’esperienza in solitaria della stessa Susy Zappa sull’isola di Wrac’h, nel Faro della Strega.

Il tempo narrato in “Solo 12 minuti” di Sabrina Sigon (Editore Emersioni, 2019), attraverso 12 racconti che trasportano il lettore alla scoperta di generi letterari e strutture diverse fra loro, nelle quali ogni protagonista è chiamato a muoversi secondo i tempi di Cronos e Kairos. Divinità greche, lezioni di matematica e filosofia, grandi pensatori: dall’inizio del tempo e da quando abbiamo consapevolezza del suo trascorrere, ci sono state parole, persone e pensieri dedicati a esplorarne i segreti. Ma cosa sarebbe tutto questo senza la vita e le sue storie, che mettono in scena le qualità meravigliose e terribili del tempo? Dodici racconti che inchiodano il tempo alla pagina scritta, quella che consente uno sguardo diretto su ciò che accade quando accade, privo di quel giudizio che ce ne farebbe stare al di fuori.

La Corsia dei veicoli lenti” di Simona Bennardo (Editore Emersioni, 2019)
è un romanzo autobiografico che racconta di come la scrittrice si sia da sempre sentita – con un lavoro che ama, un compagno affettuoso, hobby e interessi in gran quantità, così come gli amici – una candidata alla salute. Com’è allora che a un certo punto della sua vita inciampa in un tumore? La diagnosi è sconvolgente e la vita cambia all’improvviso, in una direzione completamente diversa. C’è la malattia, la paura di morire, il confrontarsi con emozioni altalenanti e situazioni difficili. Ma in tutto questo bisogna anche fare i conti con il proprio carattere: e Simona ne ha da vendere. Succede così che in questa storia non accade mai niente di scontato e anche i momenti più drammatici vengono superati con la dote numero uno: un certo pazzo ottimismo che non l’abbandona mai. Fra sorrisi e lacrime, colpi di scena e momenti romantici, una storia che poteva essere solo drammatica, diviene una vicenda a lieto fine.

Infine “Io sono una strega”, di Marilena Taormina, romanzo ambientato nella Britannia 500 d.C, in una terra preda di conquiste e incursioni di diversi popoli e culture; qui nasce una bambina dai capelli color del fuoco, dotata di doni sorprendenti e legata in modo indissolubile all’antica cultura celtica. Per sopravvivere deve celare i suoi doni anche all’uomo che ama, ma la sua natura prima o poi dovrà emergere e, tra minacce nascoste nelle pieghe del passato e intrighi di corte, Arlene comprenderà che deve ascoltare il proprio cuore e vivere la sua vera natura. “E la luna mi parlò di te, mi raccontò del tuo viaggio, del tuo essere donna libera e connessa al tutto; poi mi disse quanto avevi dovuto faticare per giungere lì. Ti vidi contemplare la stessa luna e mi resi conto solo allora che io e te eravamo la stessa essenza e che tu eri parte di me”.

 

Questo solo un piccolo assaggio del Pomeriggio Letterario che, dalle 15.30 alle 18.30 al Palalanzo, accoglierà gli scrittori che racconteranno i loro libri, in un evento condotto da Stefania Pedrazzani, organizzato dalla Pro Loco Lanzo Scaria di Lanzo d’Intelvi e dalla sua Presidente, Carla Cereghini.