Le rubriche di CiaoComo - 5 cose su Lario e dintorni

Belle e comode, 5 spiagge lariane per “bagnanti pigri” foto

Meta di molti turisti stranieri per la bellezza paesaggistica, la cucina e i monti, nel pieno dell’estate anche la ricerca di una bella spiaggia può regalare momenti di piacevole benessere e relax per grandi e bambini. Spesso nascoste dietro inaspettate insenature, ai piedi di monti o di piccoli paesi medievali, le spiagge del lago offrono panorami e contesti diversi per chi ama andare alla ricerca delle particolarità lariane. Molte si queste rive sono accessibili solo per via d’acqua, altre si raggiungono scendendo (e poi risalendo) lunghe e sconnesse scale di sasso o sentierini scivolosi, ma ci sono anche quelle a cui si arriva facilmente; ne abbiamo scelte cinque comode per “bagnanti pigri”

5 spiagge segrete

A cominciare dalle Maldive del Lago di Como, con una splendida costiera degli ulivi che si può ammirare sin dalla strada panoramica per raggiungerle, la SPIAGGIA DI ONNO è il simbolo della natura selvaggia che, talvolta, si può trovare sul lago di Como. Situata nel comune di Oliveto Lario è una spiaggia di sassi, non attrezzata, per cui è meglio portarsi tutto l’occorrente per mangiare e rilassarsi al bel sole che la bacia sin dal primo mattino. La si può raggiungere da Lecco, percorrendo la strada che conduce a Bellagio. Particolarmente affollata nei week end estivi, il parcheggio si può trovare lungo la strada, ma conviene muoversi per tempo. L’ingresso è libero, il parcheggio difficoltoso, non ci sono posti di ristoro né la possibilità di noleggiare lettini, conviene portarsi le apposite scarpine per entrare in acqua perché il fondo è ghiaioso.

5 spiagge segrete

Se, invece, si preferisce optare per la spiaggia privata, a Oliveto Lario si può trovare la Onnolulu Beach che, oltre a essere attrezzata, propone cene e cocktail su prenotazione (via Garibaldi, 10 – tel. 031 2287003, aperto tutti i giorni dalle ore 9).

5 spiagge segrete

Ad Abbadia Lariana si può arrivare facilmente con la statale che porta a Lecco, e trovare prati che si affacciano sul lago per una giornata a contatto con la natura. Una location spettacolare: lago, relax, entusiasmo. Spritz, birra, bellagente: la SPIAGGIA PARCO ULISSE GUZZI– Largo dei Pini 23821 – imgresso 4 euro, il parco attrezzato con lettini, sedie sdraio, tavoli da pic-nic, ci si può portare il pranzo al sacco oppure usufruire dei servizi che offre il chiosco all’interno dell’area. Acqua pulita e location molto bella, ingresso a pagamento fino alle 17, aperto fino alle 21, bar e food truck.

5 spiagge segrete

Da Abbadia Lariana partono diverse escursioni, fra cui la Cascata del Cenghen (614 m). Per vivere questa esperienza camminando nella natura bisogna raggiungere la frazione di Linzanico di Abbadia Lariana: da lì, l’itinerario comincia dalla piazzetta e, più precisamente, il sentiero parte vicino al lavatoio, il tempo di percorrenza è, a piedi, di circa un’ora. Il percorso è costituito da una comoda mulattiera che offre una vista meravigliosa sul lago di Como, con terrazze di ulivi e alberi da frutto.

5 spiagge segrete

Nella frazione Cendraro a Lezzeno, seguendo le indicazioni per il ristorante Stone House, si può trovare la spiaggia pubblica il SALICE, chiamata così perché c’è un bellissimo salice piangente proprio quasi in riva al lago, che si fa cullare dal vento seguendo le onde. Sulla destra c’è un piccolo parcheggio auto, ma è meglio arrivare a piedi perché i posti sono limitati.

Tanti gli itinerari che, a Lezzeno, coprono lunghi tratti che formano una rete di percorsi e sentieri percorribili a piedi che permettono di raggiungere le costruzioni sacre più ai margini: la Chiesa di San Giuseppe si affaccia direttamente sul lago di Como e da qui si possono stabilire tappe scandite dalle molte frazioni di Lezzeno, come Villa Citterio (ora divenuta casa di riposo per anziani), le 14 cappelle con stazioni della Via Crucis – preludio della visione della chiesetta della Santissima Trinità (alla quale si accede tramite una lunga scalinata) – e la Chiesa della Madonna dei Ceppi (curata dal Gruppo Alpini e venerata per via di una statua in marmo raffigurante una Madonna con Bambino).

5 spiagge segrete

Inoltre le bianche Scogliere di Grosgalli dai riflessi d’acqua sulle pareti che scendono a strapiombo e si possono ammirare dal lago. Nel corso delle peregrinazioni turistiche, è d’obbligo gustare almeno una volta una chicca della gastronomia autoctona, ossia i “Missoltini”, pesci di lago cucinati alla brace dopo un doveroso essiccamento al sole.

5 spiagge segrete

Spiaggia di RIVA BIANCA, una perla del Lario, la spettacolare lingua bianca di Lierna, un paese che si affaccia sul lago di Como. Poco distante, se dopo il bagno si vuole visitare qualche bellezza locale, vi troviamo anche un castello costruito in età romanica e conteso fra Milano e Como nell’età dei Comuni. Fu luogo di un lungo soggiorno della Regina Teodolinda e ancora oggi conserva la bellezza del suo passato di borgo medievale, nel quale possiamo trovare una chiesetta dedicata ai Santi Maurizio e Lazzaro con, al suo interno, diversi affreschi del quattrocento. A Lierna vi sono anche la Chiesa di Sant’Ambrogio, dedicata al santo protettore di Milano in ricordo del passato di feudo milanese della cittadina, e la Chiesa di San Martino, situata nella frazione di Casate.

5 spiagge segrete

Inoltre, per chi ama la natura, Lierna è attraversata da boschi in collina lungo i quali si snoda un tratto del Sentiero del Viandante, che congiunge Lecco a Colico.

5 spiegge segrete

Chiudiamo con una spiaggia della Tremezzina, la spiaggia di beau rivage a GRIANTE, un lungo tratto di spiaggia in sassi ben visibile dalla strada statale che porta a Menaggio e molto apprezzato per la sua posizione piuttosto ventilata e la presenza di un piccolo bar, aperto solo d’estate. L’accesso è libero, ma si possono affittare ombrelloni, sdraio e canoe. Il parcheggio è lungo la via che sale in paese a Griante, la prima via a sinistra 50 mt. dopo l’ingresso alla spiaggia.

5 spiegge segrete

Sempre da quelle parti non possiamo non nominare il Parco Teresio Olivelli, non è una spiaggia, d’accordo, ma rimane un bellissimo posto per stendere l’asciugamano e prendere il sole. Si tratta di un prato fronte lago con al centro una graziosa fontana che offre anche l’ombra di maestosi platani ed è dotato di bar, servizi pubblici e comodo accesso al lago tramite una scalinata.Amatissimo dai giovani  e dalle famiglie perché confinante con un campo da beach volley e un parco giochi per bambini.

5 laghi segreti

Dunque 5 spiagge comode a portata d’auto, senza nemmeno la fatica di guidare fino in alto lago dove di spiagge meravigliose ce ne sono molte. Una cosa accomuna sempre tutto il nostro meraviglioso lago: i panorami d’acqua e monti, l’arte e la storia che nei secoli hanno arricchito le sue sponde, mettiamoci anche la cucina, sobria, ma gustosa, questo richiama ogni anno turisti dai cinque continenti sul lago più bello del mondo come la classifica dell’Huffington Post ha certificato.