Dal pianoforte all’arpa, Floraleda Sacchi pubblica un brano di Ludovico Einaudi

Più informazioni su

Infaticabile Floraleda! L’arpisa comasca è impegnata in un tour lungo la penisola, ha da poco pubblicato l’album “Space”, è direttrice artistica del LakeComo Internationa Music Festival organizzato con l’associazione Amadeus Arte, ma ha trovato il tempo e l’energia per riarrangiare e pubblicare un brano del pianista torinese Ludovico Einaudi.

Si intitola “Oltremare” la composizione del 2006 firmata da Einaudi, Floraleda Sacchi lo ha interpretato con arpa e arpa di cristallo ed è stato pubblicato su etichetta Amadeus Arte come singolo in formato digitale il 14 agosto, disponibile su Spotify, Amazon Music e Apple Music e su tutte le piattaforme digitali.

Oltremare dà il via ad una serie di reinterpretazioni della musica di Einaudi che proseguirà nei prossimi mesi e terminerà con la realizzazione di un progetto che verrà svelato più avanti. “Da molto tempo desideravo incidere la musica di Ludovico Einaudi. Trovo che in questo momento storico, carico di tensioni, la sua armonia sia estremamente importante – afferma Floraleda Sacchi – Scegliere soluzioni sonore e stilistiche per suonare le composizioni di Einaudi è estremamente complesso, anche se da un punto di vista strumentale la sua musica si adatta perfettamente all’arpa. Quello che si rischia è fare una copia inutile o una brutta copia delle sue composizioni… Ho pensato dunque molto al progetto prima di trovare una soluzione che lo giustificasse.”

Alla fine, per esaltare una scrittura così nitida e delicata, ho pensato di unire all’arpa, l’arpa di cristallo suonata con varie tecniche: percossa, strofinata con mani bagnate, suonata con un arco o con il respiro, e spesso sfocata tramite granularizzatori. Il risultato sono 8 brani che verranno presentati uno dopo l’altro per confluire infine in un album unico. Tutti hanno atmosfere evocative che credo rispettino gli originali, pur dipingendo al tempo stesso colori inediti. – aggiunge Floraleda presentando il progetto dedicato ad Einaudi Per iniziare questo percorso ho scelto “Oltremare”: è un cielo dipinto con polvere di lapislazzuli, il colore del pensiero mistico, ma anche le sfumature del mare nella luce estiva. È un colore, ma anche ciò che ancora non conosciamo e che per rivelarsi aspetta il nostro prenderne consapevolezza.”

floraleda sacchi

Per ascoltare “Oltremare” dal vivo le prossime esecuzioni saranno nei concerti di Floraleda Sacchi il 25, 28 e 29 agosto, peccato siano un po’ lontani da Como.

Più informazioni su