La fotonotizia di CiaoComo

I laghi di Segantini

In primo piano il lago del segrino e sullo sfondo quello di Pusiano. La bella foto scattata da Giorgio Binda e postata sul gruppo In Lombardia non c’è il mare ma… offre una prospettiva particolare dei due laghi brianzoli dal belvedere dal Monte Scioscia sopra Canzo. I due specchi d’acqua sembrano separati da un itzmo di terra, ma in realtà c’è un salto di 120 metri tra l’uno e l’altro, il Segrino è a 374 metri s.l.m. e il lago di Pusiano a 257 metri, verò però che le acque del lago Segrino attraverso un sistema carsico sotterraneo confluiscono nel sottostante Pusiano.

I paesi che sorgono in prossimità dei due laghi ospitarono per oltre un decennio il pittore trentino Giovanni Segantini  che si ispirò a questo territorio per molti suoi quadri, anche se solo il lago di Pusiano compare in un dipinto, il famoso Ave Maria a trasbordo conservato nel museo Segantini di Sankt Moritz. Il trasbordo è quello della famiglia dei pastori, padre, madre e figlioletto, che nella piccola imbarcazione trasportano un gregge di pecore da una riva all’altra del lago. “Ave Maria” fa riferimento al momento della giornata: l’Ave Maria è quella suonata, alle sei del pomeriggio, dal campanile del paesello che si vede in lontananza sulla sponda del lago

segantini a pusiano