Orologi svizzeri, storia e tradizione degli accessori più amati

Gli orologi svizzeri sono da sempre i migliori del mondo: la loro storia vanta radici molto antiche e ormai rappresentano un vero e proprio status symbol. Non è certo un caso che al giorno d’oggi sono proprio gli orologi svizzeri ad essere replicati: sono i più richiesti a livello mondiale ma hanno anche un prezzo non indifferente. Così, in molti cercano delle copie che però si rivelano del tutto inadeguate perché non riescono a soddisfare lo standard qualitativo della tecnologia originale.

Per capire il valore dell’orologeria svizzera però occorre fare qualche breve ripasso e andare indietro nel tempo. Nel corso dei secoli ci sono state anche alcune battute d’arresto, dovute all’introduzione di modelli di massa dal costo contenuto, ma la Svizzera non si è fatta troppo intimorire e con perseveranza è riuscita a portare avanti un’arte che oggi continua a rappresentare uno dei maggiori vanti del Paese.

La storia dell’orologeria svizzera

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, i primi orologi non sono nati in Svizzera. In questo Paese l’arte dell’orologeria ha iniziato a diffondersi solamente nel XVI secolo grazie all’introduzione di alcuni prototipi da parte dei profughi ugonotti. Va detto che la Svizzera è sempre stata specializzata in un altro settore: quello dell’oreficeria. Ai tempi di Calvino però vigeva il divieto di indossare qualsiasi tipo di gioiello, dunque i mastri orefici svizzeri si sono dovuti specializzare nella realizzazione di oggetti differenti. Ecco che sono entrati in gioco gli orologi, che vennero dapprima prodotti soprattutto a Ginevra ma che in breve tempo divennero un simbolo di tutto il Paese.

Nel 1800 l’orologeria ha raggiunto in Svizzera dei livelli elevatissimi, riscuotendo un successo straordinario e superando altri Paesi tra cui l’Inghilterra. I più importanti produttori di orologi del mondo erano svizzeri e ben presto questa nazione divenne il punto di riferimento e livello globale.

La produzione di orologi di massa

Tra i marchi di orologi svizzeri più rinomati ed amati di sempre troviamo nomi decisamente importanti. Omega, Cartier, Rolex sono stati per decenni dei veri e propri punti di riferimento specialmente per quanto riguarda l’universo maschile. Più tardi però sono comparse collezioni innovative come Tissot donna che ancora oggi è tra le più gettonate ed amate. Parliamo però sempre di orologi di alto livello, che rappresentano un vero e proprio status symbol.

La Svizzera ha dovuto fare i conti, con il passare del tempo, con i concorrenti americani che ad un certo punto hanno iniziato a porsi sul mercato con modelli di massa, dal costo decisamente più contenuto. È stato per questo motivo che la produzione svizzera si è dovuta adeguare ed è arrivata così un’inversione di rotta che ha permesso a questo Paese di mantenere il proprio primato nel settore. Con la produzione e l’uscita sul mercato del marchio Swatch la Svizzera è riuscita a sbaragliare i competitors differenziando l’offerta.

Oggi gli orologi svizzeri continuano ad avere il primato a livello mondiale e sono riconosciuti come i migliori in assoluto. Rimangono i marchi di alto livello come Tissot, Cartier e Rolex ma anche quelli low cost per un pubblico differente.