Sere FAI d’estate ad agosto, visite e delizie al tramonto foto

È arrivata l’estate e mai come quest’anno, dopo i mesi trascorsi in casa, abbiamo voglia di uscire e di trascorrere qualche ora o un’intera giornata, all’aperto, in tutta sicurezza, al fresco e a contatto con la natura, in un luogo speciale ma vicino casa. Molti italiani quest’estate sceglieranno di fare “vacanze in Italia”, e i Beni del FAI sono una meta ideale: luoghi da scoprire a portata di mano, perfetti per una vacanza a breve raggio, ma di grande soddisfazione, alla scoperta delle meraviglie del patrimonio di storia, arte e natura dei nostri territori. Complici le molte ore di luce e le gradevoli temperature delle sere d’estate, è anche tanta la voglia di proseguire le attività della giornata dopo il tramonto e vivere l’incanto del crepuscolo nei luoghi più belli, e così il FAI lancia le Sere FAI d’Estate. Per tutto agosto 2020 si allunga fino a tarda sera l’orario di apertura dei suoi Beni, per diluire l’afflusso di pubblico garantendo totale sicurezza, ma soprattutto per offrire un’inedita esperienza di visita, arricchita da una eterogenea proposta di eventi appositamente pensati per le sere d’estate, tutti con prenotazione obbligatoria sul sito www.serefai.it.

Il ricco calendario delle Sere FAI d’Estate coinvolge 23 Beni della Fondazione che resteranno aperti per oltre 130 serate in 14 regioni, dalla Lombardia alla Sicilia, dal Piemonte alla Sardegna, dalle Marche alla Puglia. In programma eventi ricreativi, ludici e sportivi, o solo di piacevole svago serale, ma anche e soprattutto attività culturali, come visite o passeggiate guidate, incontri e concerti, laboratori e lezioni a tema, con particolare attenzione alla “cultura della natura”, ovvero alla promozione della conoscenza del patrimonio verde, di paesaggio e ambiente, del nostro Paese, al fine di una sua più efficace e diffusa tutela e valorizzazione.

Anche i Beni FAI della provincia di Varese e Como prolungheranno l’orario di apertura e proporranno iniziative per godere del fascino delle notti estive. Da non perdere:

FAI sere d'estate

Villa Balbianello a Tremezzina  propone una visita guidata all’egante e romantica dimora protesa sul lago di Como al calar della sera nei sabati  8, 15, 22, 29 agosto. Il programma prevede ore 17.30: ingresso, visita libera del parco e possibilità di consumazioni alla caffetteria, ore 18.30: partenza visita guidata della villa,  ore 19.30: rientro a piedi o in barca. L’ingresso con visita guidata costa per gli iscritti FAI: € 10, per tutti € 30. È possibile raggiungere la Villa a piedi da Lenno, si tratta di 1 km di distanza con un tratto in salita, percorribile in 25 minuti circa. Da lago si raggiunge usufruendo dei servizi taxiboat a pagamento dal Lido di Lenno. Evento con prenotazione obbligatoria contattando il numero 0344 56110 o l’email booking.balbianello@fondoambiente.it

Oppure. per un tramonto speciale tutto da vivere sul lago, le domeniche  16, 23 e 30 agosto,  apertura serale per poter godere dei colori dell’estate nella splendida cornice di Villa del Balbianello accompagnati da un aperitivo in loggia Segrè e da musica di sottofondo. In questo caso si raggiunge la villa solo via lago dal lido di Lenno, alle ore 19:15 e 19:30.
L’evento terminerà alle 21.30. Il costo è per gli iscritti FAI e residenti: € 30, per gli altri € 40. Il costo comprende: trasporto a/r in barca dal Lido di Lenno, ingresso al giardino storico della villa e visita libera della loggia Durini, del museo delle spedizioni e della collezione di statuine antiche, aperitivo con 1 drink a persona e finger-food serviti al tavolo con posto assegnato (possibilità di acquisto di ulteriori consumazioni in loco).Evento con prenotazione obbligatoria contattando ilnumero 0344 56110 o l’emailm.sormani@fondoambiente.it

FAI sere d'estate

a Villa Fogazzaro Roi a Oria Valsolda , sul Lago di Lugano, per le serate di sabato 8, giovedì 13 e sabato 22 agosto, da non perdere un suggestivo aperitivo in giardino, tra il candore dei fiori in vaso e delle antiche piante descritte nel celebre romanzo Piccolo mondo antico di Antonio Fogazzaro. Il giardino pensile, luogo prediletto dallo scrittore per la contemplazione e l’ispirazione poetica, offrirà un’esperienza unica e indimenticabile. Nel corso della serata sarà possibile visitare gli interni della dimora con la lettura di alcuni brani selezionati dal romanzo.

All’ombra dell’ olea fragrans sarà allestita una zona drink e bevande fresche.

Durante la serata verrà servito al tavolo un primo piatto di portata composto da nove assaggi salati tra cui una selezione di formaggi e salumi locali accompagnati da conserve, piccole quiche salate e altre specialità. A seguire, una selezione di dolcetti estivi, fatti in casa. Per concludere, caffè e una bevanda digestiva.

Gli ingressi saranno scaglionati nei seguenti orari: 18, 18.30, 19, 19,30.

sere FAI estate

Al Monastero di Torba a Gornate Olona, primo Bene acquisito dalla Fondazione, sabato 8 agosto andrà in scena una speciale cena in corte che seguirà la visita al complesso monastico, parte di un parco archeologico dichiarato Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Per l’occasione, si potranno gustare: Antipasto “Al calar del sole”Manzo con crema di grana e fiocchi di rucola ♦ Caponata di verdure fresche in cestino di grana ♦ Primo “Notte stellata” Risotto nero al carbone vegetale con stelle di mousse al caprino ♦ Secondo “Stella cadente”Arrosticini di totano adagiati su crema di limoncello ♦ Dessert “Afferra una Stella”Cheesecake al Pan di Stelle. Sono compresi nel menu: acqua ♦ 1/4 di Vino a testa ♦ caffè.

E ancora, sabato 15 agosto torna il consueto appuntamento annuale  con “Astronomi per una notte”, dedicato alle stelle cadenti e all’osservazione guidata della volta celeste, a cura dell’Osservatorio Astronomico G.V, Schiaparelli. Alle ore 22 visitatori e astrofili potranno partecipare all’osservazione guidata che si terrà nel grande prato del Monastero: le stelle e i pianeti scrutati dal telescopio saranno proiettati in tempo reale su un maxi schermo. In caso di cielo coperto, il racconto avverrà tramite una proiezione virtuale del cielo stellato.Solo in caso di maltempo l’osservazione astronomica sarà annullata., mentre rimarrà confermata l’apertura del bene e la possibilità di cenare nel suo ristorante.

Infine, sabato 29 agosto alle 21 la musica torna protagonista al Monastero con una tappa del Festival Musica Sibrii, rassegna di concerti itineranti di musica medievale e barocca tra i luoghi storici e paesaggistici più suggestivi del Seprio. Per chi lo desiderasse, il ristorante offre la possibilità di prenotare un cestino picnic o una cena: anticatorre.torba@gmail.com; tel. 348 8687196.

sere FAI estate

A Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno sabato 8, 15 e 22 agosto prosegue la rassegna di romantici pic-nic sotto le stelle nel suo parco settecentesco. Per l’occasione, il monumentale giardino all’italiana, composto di scenografiche terrazze scolpite in pietra, aiuole fiorite e un panoramico belvedere, sarà teatro di un serata indimenticabile.

Per chi lo desiderasse, il ristorante “I Rustici” all’interno della Villa offre la possibilità di prenotare un cestino da pic-nic per due persone composto da: Farro con verdure e burrata per due ♦ Due tramezzini con salmone, panna acida all’aneto e cetriolini ♦ Due focaccine fatte in casa con prosciutto cotto e Toma di montagna ♦ Due fette di sbrisolona alle mandorle ♦ Due bottigliette d’acqua. Nella versione plus il menu contiene inoltre: Riso al Basilico Riserva San Massimo servito al momento ♦ Due flûte di champagne (per informazioni e prenotazioni 334 5630121). Gli orari di accesso alla Villa sono i seguenti: 18.30, 19, 19.30, 20, 20.30, 21.

Anche Villa Bozzolo sarà scenario lunedì 10 agosto, in occasione della Notte di San Lorenzo, di “Astronomi per una notte”, appuntamento dedicato alla volta celeste a cura dell’Osservatorio G.V. Schiaparelli. Alle ore 22 visitatori e astrofili potranno partecipare all’osservazione guidata che si terrà nello scenografico Teatro del parco della Villa: le stelle e i pianeti scrutati dal telescopio saranno proiettati in tempo reale su un maxi schermo. In caso di cielo coperto, il racconto avverrà tramite una proiezione virtuale del cielo stellato. La Villa, aperta dalle 18, offrirà la possibilità di prenotare presso il Ristorante interno “I Rustici” un cestino picnic.

Per partecipare alle SERE FAI D’ESTATE è obbligatoria la prenotazione online. 

Per informazioni su eventi, giorni e orari di apertura dei Beni, costi e prenotazioni: www.serefai.it 

N.B. Il calendario degli appuntamenti è in costante aggiornamento e può subire variazioni.

 

MODALITÀ DI VISITA IN SICUREZZA

Per consentire al pubblico di visitare i Beni nella massima sicurezza, il FAI si è preoccupato di garantire il pieno rispetto dei principi definiti dal Governo a partire dal mantenimento della distanza interpersonale o fisica. In tutti i Beni la visita sarà contingentata per numero di visitatori e, ove possibile, organizzata a “senso unico” per evitare eventuali incroci. Le stanze più piccole e quelle che non permettono un percorso circolare saranno visibili solo affacciandosi; le porte saranno tenute aperte onde ridurre le superfici di contatto. Sarà d’obbligo indossare la mascherinaer tutta la durata della visita. Saranno inoltre a disposizione dispenser con gel igienizzante sia in biglietteria che nei punti critici lungo il percorso.

Il giorno precedente l’appuntamento, i partecipanti riceveranno una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e un link da cui scaricare materiali di supporto alla visita nel Bene, cura dell’Ufficio Affari Culturali FAI. Gli stessi materiali, che non saranno più distribuiti in formato cartaceo, saranno accessibili in loco su supporti digitali grazie a un QR Code scaricabile direttamente in biglietteria.

L’accesso alla biglietteria, al bookshop e ai locali di servizio sarà permesso a un visitatore o a un nucleo famigliare alla volta; nei negozi FAI i clienti dovranno indossare la mascherina, e saranno a disposizione guanti monouso, qualora fossero preferiti all’igienizzazione delle mani. Si invita inoltre a effettuare gli acquisti con carte di credito e bancomat, per ridurre lo scambio di carta tra personale e visitatori. L’accesso è vietato a chi abbia una temperatura corporea superiore a 37.5°.