Un agosto di musica e storie nel cuore dei cortili foto

Terminato il mese di luglio e, con esso, i bellissimi appuntamenti del Festival Storie di Cortile – format ideato e organizzato da Andrea Parodi in collaborazione con Comuni e Proloco, giunto quest’anno alla sua IV edizione – e che hanno avuto per protagonisti personaggi del calibro del grande musicista Paolo Tomelleri, di Bobo Rondelli e del gruppo Musica da Ripostiglio, comincia un agosto che ci porterà nuovi eventi di musica e storytelling nelle corti delle province di Como, Varese e Monza Brianza.

cortili musica

Si comincia domenica 2 agosto con The Morsellis, la band emiliana capitanata da Alberto Morselli, fondatore ed ex cantante dei Modena City Ramblers, che si esibirà a Cucciago.

Completano la band Gianfranco Fornaciari: Piano e Hammond (Ligabue, ClanDestino, Mina); Filippo Chieli: Viola-Violino (MCR, Andy White, Cormac, Desperanto, Lassociazione); Gianni Campovecchi: chitarre folk (The Youngs, K-Butler & the Judas); Lele Borghi: Batteria (Mamamicarburo, Andy White, Beautiful Big Fat Mess, Guru Rockin 1000); Mauro Buratti: Basso (Il Nucleo).

Nel 2019 esce l’album “Primavera Session” dal vivo dove la band ripercorre la carriera di Alberto: dai successi coi Modena City Ramblers, al suo disco solista “Da un’altra parte”, cover di band ispiratrici e una serie di inediti scritti negli ultimi anni.

Riascoltare canzoni come In un giorno di pioggia, Ninna Nanna e Canto di Natale, dall’originale voce di Alberto Morselli sarà una grande emozione..
Per informazioni: 031787302 / 031787587, ingresso libero fino a esaurimento di posti.

Bocephus King

Il Festival proseguirà mercoledì 5 agosto nel piazzale del Museo d’Arte Contemporanea, in viale Elisa Ancona a Lissone, con il concerto dei Borderlobo e di Bocephus King. Musica di frontiera, ballate dal sapore messicano, folk e rock, canzoni originali e cover dai Los Lobos a Fabrizio De André. Andrea Parodi, chitarra e voce, Alex Kid Gariazzo (Treves Blues Band) chitarra e voce, Angie (basso), Flaviano Braga (fisarmonica) e Raffaele Kohler, il musicista simbolo del lockdown, alla tromba. Bocephus King, dal Canada, special guest di questa caliente serata d’agosto. Bocephus King è uno degli artisti internazionali maggiormente apprezzati in Italia. In questi anni si è conquistato la copertina della rivista Buscadero ed è stato invitato per due edizioni consecutive al Premio Tenco. Il Re Canadese Bocephus è un cocktail esplosivo di folk, country, world music, blues, Fellini, Morricone, Dylan, Waits e Bowie. A febbraio è uscito il nuovo disco, acclamato dalla critica, The Infinite & The Autogrill VOL 1; Il concerto è a ingresso libero ma con prenotazione obbligatoria dal sito www.lissone.eventbrite.it. In caso di pioggia si svolgerà presso l’Auditorium di Terrazzo Terragni, con un doppio spettacolo per garantire a tutti i prenotati di partecipare. Per informazioni 349 8348118

Il 6 agosto si torna a Cantù, a Villa Calvi, insieme ai Sulutumana e il concerto è già SOLD OUT da diverse settimane. Per informazioni www.estatecanturina.it

cortili musica

Cosa fare l’8 agosto? Saranno tre gli appuntamenti del Festival Storie i Cortile: la prima delle tre tappe di Somma Lombardo (Va) con Bocephus King insieme ai Dōna Flor, band dalle spiccate contaminazioni sudamericane e gitane, una “free etnomusic” fatta di brani tradizionali e inediti, sonorità capoverdiane, tradizionali balcanici, klezmer e mediterranei, con arrangiamenti originali con venature jazz. Una musica di frontiera, un mosaico di colori e mescolanze che portano l’ascoltatore in viaggio verso terre lontane; ma sempre terre dell’uomo, in cui le emozioni si impastano di musica e spingono le radici oltre confine. Il progetto, nato nel 2015, ruota intorno alla splendida vocalist Cecilia Fumanelli, e nel tempo diventa un contenitore ricco di esperienze e collaborazioni artistiche e musicali, anche legate al mondo dello spettacolo, in particolare al circo contemporaneo.

Dōna Flor rivendica la bellezza e la forza del femminile, portando canti di donne di diversi luoghi del mondo e tradizioni.

Il concerto, a ingresso libero con prenotazione obbligatoria, si svolgerà nel cortile del Comune di Somma, in Piazza Vittorio Veneto 

cortili musica

Stessa location per l’appuntamento del 22 agosto con la talentuosa cantante napoletana Flo. Cantautrice, attrice di teatro e imprevedibile entertainer, Flo è un’artista che seduce grazie ad una vocalità viscerale e una scrittura originale e suadente. Instancabile avventuriera, nella musica e nella vita, viaggia alla continua ricerca di confini da oltrepassare, storie da ascoltare ed emozioni da sfidare. Le sue performance sono ritmo che coinvolge, racconto che affascina, rito, danza, impulsi di vitalità e passione. Un affascinante equilibrio tra l’estasi, la malinconia e la teatralità tipiche del Sud Italia. Nel corso della sua carriera ha inciso e condiviso il palco con Stefano Bollani, Paolo Fresu, Daniele Sepe, Enrico Rava, Jorge Hernandez, Giovanni Guidi, Luca Aquino, Vincenzo Zitello, Elena Ledda e Paolo Angeli. 

Per Storie di Cortile Flo porterà in scena il nuovo progetto Brave Ragazze, un lavoro di ricerca, traduzione e reinterpretazione di canzoni, firmate dalle più coraggiose cantautrici del mondo latino e mediterraneo.

Sarà affiancata dai polistrumentisti Michele Maione e Cristiano Califano.

 

Il terzo appuntamento di Somma si svolgerà invece nel Cortile d’Onore del Castello Visconti di San Vito il 29 di agosto e porterà in scena Border Radio, la radio di confine radio di confine sospesa tra Messico e Grecia, Africa e Balcani. Protagonisti di questo spettacolo saranno il cantautore Andrea Parodi, la tromba di Raffaele Kohler e la voce inconfondibile dello speaker radiofonico Claudio Vigolo. Un appuntamento che acquista un significato ancora più forte perché traccia un collegamento con la straordinaria esperienza di Radio Somma Libera, la web radio ideata dall’Assessore alla Cultura Raffaella Norcini durante il lockdown.

In tre mesi di programmazione circa 250 persone hanno partecipato attivamente al progetto di Radio Somma Libera sotto la guida dello stesso Andrea Parodi e dell’attrice Michela Prando. La bellezza e la forza della radio risiedono nelle voci che si sono incontrate in questi mesi, conoscendosi, riconoscendosi, scoprendo storie, luoghi, attività a volte sconosciute.  La radio ha creato vicinanza e conforto in un momento di lontananza forzata. Tutte queste emozioni faranno parte di questo show improvvisato nell’incantevole cortile del Castello di Somma Lombardo.

Tutti gli spettacoli di Somma Lombardo sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria. Prenotazioni e informazioni www.comune.sommalombardo.va.it / 0331 989160.

cortili musica

Ultima tappa, per ora (il calendario è in continuo work in progress), è il 30 agosto al Cortile Mottadelli di Verano Brianza con Storie Epiche di Sport.

Il giornalista di Sky Fabio Tavelli racconterà pagine tra le più romantiche dello sport con la sua narrazione epica e incalzante. Il passaggio della borraccia tra Coppi e Bartali, i pugni ribelli di Muhammad Alì, la poesia e il coraggio di Ayrton Senna e quella fotografia del podio dopo i 200 metri a Città del Messico nel 1968. Episodi che hanno fatto la storia, cambiato i costumi, appassionato intere generazioni. Lo sport come metafora di vita e di espressione artistica di fantasia che arriva al cuore degli spettatori in modo diretto e ancestrale.

Canzoni originali del cantautore Andrea Parodi, accompagnato da Raffaele Kohler (tromba) e Paolo Ercoli (dobro, mandolino, pedal steel).

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria, scrivendo una mail a veranobrianza@brianzabiblioteche.it (indicando nome/cognome/numero di telefono)

cortili musica

Ancora una volta grande esclusa di questo cartellone è la città di Como, nonostante i continui appelli del direttore artistico Andrea Parodi, che nei mesi scorsi, prima del lockdown, aveva finalmente cominciato una collaborazione con la città lariana portando musicisti di spicco all’Officina della Musica di Via Giulini.

Speravo questa fosse la volta buona. Non è un’estate facile, questo è vero. Ma questo vale per tutti, anche per gli altri Comuni coinvolti coi quali abbiamo cercato delle soluzioni per ripartire in sicurezza. La porta è sempre aperta, prima o poi riusciremo a fare qualcosa anche a Como, magari qualcosa di ambizioso, sulla scia di quello che stiamo facendo a Piombino”.