Le rubriche di CiaoComo - 5 cose su Lario e dintorni

Tra lago e cielo, rifugi, trattorie e ristoranti con terrazza oltre 600 metri – Alto Lago foto

Gli ultimi 5 indirizzi per guardare il Lario dall'alto seduti a tavola

Continua la nostra piccola guida alle terrazze dove mangiare con una visione del Lago di Como dall’alto. Molto in alto perchè i locali, siano essi ristoranti, baite o rifugi, devono trovarsi ad una altitudine dai 600 m.s.l.m. in su. Del resto la bellezza del Lario sta proprio nella corona di montagne che lo circondano e nell’alto lago  si parla di monti che superano anche i 2.000 m.  Dopo 5 tavoli con vista nel Triangolo Lariano eccone 5 sulla sponda comasca del lago da Menaggio a Sorico.

Plesio

&nbsp

ristoranti rifugi con terrazza

Una meta molto gradita a tanti comaschi di gamba buona, il Rifugio Menaggio, alle pendici del Monte Grona è  un balcone sul lago di Como. Situato a 1380 m. di altitudine in località  Mason Del Fedèe su un pendio erboso, offre pace, trekking, roccia, mountainbike, ferrata e, naturalmente, ristoro con una vista dominante sul centro alto lago con lo spartiacque di Bellagio proprio davanti. Diciamo subito che al rifugio si arriva solo a piedi, ci sono vari itinerari, quello più facile e breve parte dai monti di Breglia raggiungibili in auto prendendo, dal centro di Breglia frazione di Plesio,  la strada asfaltata che sale  accanto al cimitero. Su questa strada vige divieto di transito ai non autorizzati. L’autorizzazione si può acquistare per 3 euro ad una colonnina all’imbocco della strada inserendo la targa della macchina, e vale un giorno. Arrivati a 1100 metri la strada finisce e qui con 1 ora di cammino si arriva al rifugio. Chi vuole arrivarci con una passeggiata più impegnativa parte direttamente da Breglia e con 1.40 di cammino e un dislivello di 600 metri, arriva al Rifugio Menaggio affamato come un lupo, ecco perchè le porzioni sono molto abbondanti. La cucina è casalinga e i piatti sono i tipici della montagna lariana per 40 posti interni e 30 in terrazza. Il rifugio è aperto tutti i fine settimana e festivi, dal 12 giugno al 12 settembre è aperto continuativamente. Pagina facebook 

 

Stazzona

&nbsp

ristoranti rifugi con terrazza

Diciamolo subito, il Crotto Isidoro di Stazzona è a meno dei 600 metri d’altitudine richiesti dalla nostra guida, ma è questione davvero di pochi metri. Nella valle di Dongo, la località Vanzonico di Stazzona è famosa per i crotti, cantine scavate nella roccia caratterizzate dallo spirare del “sorèl”, una corrente d’aria a temperatura costante (6-8 gradi) che permette un’ottima stagionatura e conservazione del vino e dei prodotti locali, il momento clou arriva a metà agosto con la Sagra dei Crotti. Il Crotto Isidoro, presente dal 1969, con i suoi 80 posti al coperto ed una splendida vista lago offre specialità locali quali salumi e salame cotto, mortadella di fegato, coppa e formaggi locali. Piatti speciali polenta uncia, grigliata, brasato e  trippa in brodo fino ad arrivare  al famoso  dolce  braschino, vino della casa e in omaggio l‘assaggio della grappa alla camomilla. Pagina facebook

 

Peglio

&nbsp

ristoranti rifugi con terrazza

L’agriturismo Zertin è in una fantastica posizione panoramica, circondato da boschi di castagni sopra Peglio, a 800 m. di altitudine, ideale per escursionisti e amanti di mountain bike. Dall’abitato di Peglio si segue la strada, tortuosa, ma carrozzabile, che arriva fino a Bodone, è facile trovare l’agriturismo ben indicato dai cartelli. Quattro camere più una deliziosa casetta in sasso indipendente, un bel giardino con tanto di piscina e la terrazza del ristorante sospesa nel vuoto. L’ambiente è semplice con tavoli di legno e panche, ma pulito e confortevole, qui si trovano i piatti della tradizione locale e valtellinese in armonia con la stagione e la produzione dell’azienda. Piatto forte i pizzoccheri. www.agriturismozertin.com 

 

Sorico

&nbsp

ristoranti rifugi con terrazza

Il nome è tutt’altro che locale: La Baita del Vikingo e il “cornuto” in questione è Marco, il barbute e sorridente padrone della casa in uno dei luoghi più suggestivi dell’ alto Lago di Como, ci troviamo in località Fordeccia, nel comune di Sorico, a quota 1070 m sul livello del mare. La strada per raggiungere la Baita del Vikingo in auto è  tortuosa e anche lunghetta, 8 km di salita , ma ne vale la pena. La particolarità del luogo è la possibilità di sedersi per ammirare la vista anche dal tavolino con due sedie posizionato sul crinale, da qui la vista spazia sul Pian di Spagna e sui paesi dell’Alto Lario. Chi vuole può arrivare dal Vikingo anche con una passeggiata di 2 ore partendo da Sorico. Una mulattiera ben segnalata con il numero 4 si inerpica sul Monte Berlinghera,  è  il tratto finale della famosa “Via dei Monti Lariani” con splendide vedute, come quella che si ammira dalla chiesetta San Miro e da Colorina. Arrivati al prato di Fordeccia un’aria  frizzante stimola l’appetito e nell’ originale cucina del Vikingo non mancano i piatti capaci di accontentare il gitante. Ottimi gli antipasti, i pizzoccheri ed i dolci.  www.baitadelvikingo.it

 

Montemezzo

&nbsp

ristoranti rifugi con terrazza

Ad una quota di 1000 mt. circondato da castagni secolari si trova il Rifugio Alpino Dalco, una struttura da anni gestita dalla famiglia Fontana che abbina l’accoglienza tipica dei rifugi montani ad una cucina ricercata e ricca di prodotti locali. Situato nel Comune di Montemezzo sulla sponda occidentale del Lago di Como è raggiungibile comodamente in automobile, in bicicletta oppure a piedi. La sua posizione  rende il Rifugio Dalco un comodo appoggio per escursioni giornaliere verso le cime del Sasso Canale, o del Monte Berlinghiera, oppure come tappa fondamentale per chi percorre la “Via dei Monti Lariani”. Per arrivare in auto da Gera Lario seguire le indicazioni lungo la strada provinciale che sale da Montemezzo per 9 km, a piedi si può arrivare a Dalco da vari punti, l’escursione con partenza da Montemezzo presenta un dislivello di 600 metri per un tempo di percorrenza di 1 ora. Pur essendo un rifugio alpino la cucina propone piatti tipici della tradizione culinaria alto-lariana e basso-valtellinese rivisitati con fantasia e originalità, particolare attenzione  per i piatti vegetariani con verdure coltivate nell’orto. La terrazza vetrata è il luogo ideale per un tavolo vista lago. Apertura da Pasqua fine ottobre tutti i week-end, dal 15 luglio al 15 settembre aperto da martedi a domenica. www.rifugiodalco.it