Bennet tra le migliori aziende italiane per reputazione. Intanto si espande comprando 7 Auchan

Più informazioni su

Bennet si espande, con le nuove acquisizioni è da considerarsi, a tutti gli effetti, tra i leader della grande distribuzione nel Nord Italia. Nonostante le dimensioni crescenti, dentro l’azienda fondata da Enzo e Sergio Ratti negli anni ’60, c’è un DNA famigliare e come tutte le buone famiglie la reputazione conta. Nella classifica stilata ogni anno da The RepTrak Company, società internazionale che studia, monitora e gestisce la reputazione delle imprese, Bennet fa il suo ingresso nelle 150 imprese italiane con la migliore reputazione.

Presentata in occasione dell’assegnazione dei Reputation Awards 2020, la classifica posiziona Bennet al 114esimo posto, con uno score che la colloca tra le aziende più reputate nel settore del retail in Italia.

Nei giorni scorsi Bennet ha annunciato l’acquisizione di sette ipermercati Auchan in diverse province lombarde. Due sono in provincia di Milano(Cesano Boscone e Nerviano), due in provincia di Brescia (Concesio e Mazzano), uno in provincia di Lodi (Codogno), uno in provincia di Bergamo (Antegnate) e un superstore a Milano (in Viale Monza). Sale così a 71 il totale degli ipermercati e dei superstore a insegna Bennet. Secondo quanto riferito l’occupazionedi tutti i dipendenti operativi negli ipermercati acquisiti viene riconfermata da Bennet, che vede così crescere a circa 8.000 il numero di lavoratori impiegati.

Tutti gli ipermercati saranno ripensati e ridisegnati secondo il modello dell’azienda. Il restyling dei punti vendita comporterà un intervento massiccio sui freschi, punto di forza riconosciuto dell’insegna grazie al know-how specifico nella produzione e nella lavorazione di questi prodotti. Anche il pricing sarà allineato alle politiche dell’insegna, che privilegiano un rapporto qualità/prezzo improntato alla convenienza a cui si affiancano le forti promozioni che da sempre costituiscono un elemento distintivo di Bennet.

Più informazioni su