Sul lago con Giuseppe Guin per presentare “Gente di Lago” foto

Che siano del basso o dell’alto lago, della riva di Tremezzo o di quella di Lezzeno, hanno tutti l’inattaccabile quiete degli uomini che si sentono al loro posto. Giuseppe Guin ha raccolto 35 racconti di “Gente di lago” nel suo nuovo libro, esistenze apparentemente normali si affiancano a quelle dai nomi considerati celebri. Vite che si specchiano sulla superficie del lago e quella la concedono volentieri a tutti. Guin narratore, ma anche giornalista navigato, ha cercato la profondità che, come quella del lago, può essere affascinante e spaventosa.

gente di lago

“Gente di Lago”, edito da TMB Service e Tecnografica, è disponibile in tutte le edicole del territorio a 12,50 euro, non è solo una piacevole lettura, ma anche un’occasione per rilanciare l’immagine del brand Lago di Como attraverso la penna di un personaggio come Guin legato a questi luoghi che ha narrato in sette libri di successo.

Marco Romualdi ha intervistato Giuseppe Guin nel posto che ama di più: il rudere, la casa sulla riva selvaggia di Faggeto Lario, raggiungibile solo con la barca, buen ritiro di Giuseppe e di molti vacanzieri che affittano per qualche giorno TheWriter’s Nest, il nido dello scrittore.

eventi vari