Quantcast

Lake Como FilmNigts: il mondo sospeso raccontato dalle finestre. Max De Ponti presenta #realwindows foto

Apertura delle Lake Como Film Nights a Villa Erba: prima visione del film collettivo sul lockdown

Stiamo ricevendo da tutto il mondo molti video con cui realizzeremo un film collettivo: UN MONDO SOSPESO per raccontare e ricordare un momento unico della nostra storia”, scrivevano alla pagina Facebook del Lake Como Film Festival del 6 aprile scorso. Un progetto che, lanciato durante il lockdown, invitava le persone a raccontare attraverso le immagini di video amatoriali quello che vedevano dalla loro finestra. Che è stato poi un modo per capire quello che stava dentro le case, dentro un vissuto così carico di emozioni contrastanti.

#realwindows

Promotore e curatore del progetto Max De Ponti della Olo Creative Farm, una società che si occupa di Arte e Intrattenimento televisivo e cinematografico. “Real Windows è un progetto che è nato all’interno dell’Associazione del Lake Como Film Festival”, racconta Max De Ponti, “proprio per cercare di dare una voce a quello che stava succedendo intorno a noi. Ci siamo resi conto che tutto il mondo si era fermato ma il cinema poteva dare un segnale, il cinema fatto da casa, fatto con il telefonino, poteva essere uno strumento per raccontare questo lockdown che, chiaramente, ha toccato tutti noi”.

#realwindows

Un’iniziativa lanciata dai social

Abbiamo lanciato quest’iniziativa sui nostri social chiedendo ai nostri spettatori e a chi volesse, di partecipare riprendendo il paesaggio dalla finestra; ricordiamoci che il Lake Como Film Festival è un festival di cinema di paesaggio, quindi tutti i film che noi scegliamo all’interno della programmazione del festival sono strettamente legati al paesaggio. Ecco che abbiamo deciso di lanciare questa iniziativa, Real Windows, anch’essa legata al paesaggio”.

Cosa vi hanno mostrato queste finestre e come vi hanno stupito

Abbiamo ricevuto molti contributi, principalmente dall’area di Como ma, in realtà, con un’espansione anche globale; è stata una sorpresa ricevere contributi dagli Stati Uniti, dal Brasile, da Inghilterra, Belgio e Francia. Sapere di avere spettatori, anche solo virtuali, all’estero, persone che seguono il Lake Como Film Festival, ci ha fatto molto piacere”.

Affrontare il montaggio di un progetto del genere: qual è stato il criterio adottato nel mettere insieme i video?

Affrontare questo tipo di montaggio non è stato semplicissimo; prima di tutto perché nasceva da un progetto della gente fatto per la gente. Quindi volevamo tenere vivo questo aspetto all’interno del montaggio. La scelta è stata quella di selezionare parti dei contributi arrivati per raccontare un’ipotetica giornata dall’alba fino al tramonto e poi notte, in una giornata tipo di quella fase di lockdown”.

L’importanza del cinema partecipato

È chiaro a tutti come il cinema ci abbia aiutato a superare questo periodo, come sia arrivato nelle nostre case; il digitale ha favorito tantissimo questo cambiamento. E un progetto partecipato come Real Windows ci dà l’idea di come la gente voglia contribuire a raccontare e raccontarsi. È stato bello, attraverso questo progetto, guardare fuori dalle case ma anche dentro, dei voyeur che entrano guardando dalle finestre di tutto il mondo quello che stava succedendo all’esterno”.

Così le finestre di tutto il mondo si sono unite in un video importante e prezioso che è stato montato con tutti i contributi inviati e che è verrà presentato nel primo dei sette eventi delle Lake Como Film Nights di Villa Erba, dal 24 al 31 luglio.

#realwindows

Organizzate dall’Associazione Lago di Como Film Festival in coproduzione con Villa Erba S.p.A. con il patrocinio del Comune di Cernobbio e con il contributo di Intesa Sanpaolo, ComoDepur e Fondazione Cariplo, le Lake Como Film Nights arrivano a completamento e chiusura del percorso intrapreso dalla “off edition” del Lake Como Film Festival 2020 con la rassegna DOC Grumello – TRA UMANO E URBANO organizzata in collaborazione con l’Associazione Villa del Grumello.

Il 24 luglio nel parco della residenza che fu di Luchino Visconti, dopo Real Windows, ci sarà la proiezione de La Famosa invasione degli orsi in Sicilia, lungometraggio di animazione firmato da Lorenzo Mattotti, tratto fedelmente dal romanzo omonimo scritto e illustrato dallo scrittore Dino Buzzati. La rassegna prosegue sabato 25 luglio con The Lighthouse di Robert Eggers, un piccolo capolavoro tratto da un racconto incompiuto di Edgar Allan Poe; un film che arriva in anteprima rispetto all’uscita home video prevista in autunno (versione doppiata in italiano con sottotitoli in inglese grazie alla collaborazione con Universal Pictures Italia). Domenica 26 luglio la ballata western The Rider di Chloé Zhaolunedì 27 luglio La Cordigliera dei sogni, film di Patricio Guzman presentato al Festival di Cannes 2019 Séance spécial.

Martedì 28 luglio l’omaggio alla storia del cinema con La Dolce Vita di Federico Fellini, film che fu vincitore della Palma d’oro al XIII Festival di Cannes, in versione restaurata a cura della Cineteca di Bologna. La proiezione del film verrà preceduta da un videosaluto registrato di Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca.

Mercoledì 29 luglio il programma prevede La vita invisibile di Eurídice Gusmão e, per concludere la rassegna, giovedì 30 luglio il film DEAD MAN del regista Jim Jarmusch che qui realizza il punto più alto della sua ispirazione filmica. Il film è anticipato dal cortometraggio DISTANT_SILENCE di Massimo Colombo, cortometraggio ambientato sul Lago di Como. Il giorno 31 luglio verrà utilizzato per il recupero dei film sospesi per pioggia.

 

Informazioni e biglietti per gli eventi di Villa Erba

Prenotazione obbligatoria (190 posti disponibili)

INGRESSO EURO 9 – ABBONAMENTO 7 FILM EURO 45 (+ 10% prevendita online)

Tutti gli spettacoli sono con acquisto online obbligatorio su:

www.liveticket.it/lakecomofilmfestival.

In caso di pioggia gli eventi sono annullati e i biglietti rimborsati. Venerdì 31 luglio sarà recuperata una delle eventuali serate annullate.

Per gli eventi di Villa del Grumello l’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria, sarà possibile prenotare un massimo di due biglietti per proiezione. In caso di pioggia gli eventi sono annullati. Eventuali variazioni e notizie verranno pubblicate tempestivamente sui canali social e sito internet.