Aggredisce tre ragazzi in auto con l’ascia e scappa: finisce al Bassone, oggi interrogatorio foto

E' successo a Brunate: l'autore bloccato dai carabinieri anche se ha cercato di colpire pure loro.

Quasi una scena da film. Choc e sconcerto a Brunate dove tre ragazzi hanno subito un assalto a colpi di ascia. Erano in auto – nella notte tra domenica e lunedì – quando sono stati bloccati in strada (zona via del Nidrino) dal protagonista, un 25enne di Brunate poi arrestato dai carabinieri. Ora è in carcere, forse già oggi l’interrogatorio con il giudice per la convalida del fermo.

 

Il protagonista, che pare in cura per difficoltà psichiche, sarebbe uscito dalla sua abitazione di Brunate e, all’improvviso, mentre era in via Nidrino, si sarebbe messo all’inseguimento di una macchina con tre giovani a bordo, una MIni: dopo averla raggiunta e bloccata, l’avrebbe colpita ripetutamente con un’ascia, danneggiandola e spaccando i vetri. Sferrai i colpi, l’uomo sarebbe poi fuggito a piedi. I tre ragazzi sono scappati anche se con una gomma danneggiata dai colpi. Poco dopo i carabinieri sono risaliti a lui: lo hanno trovato a casa. Il giovane ha aggredito anche le forze dell’ordine, cercando di colpire i poliziotti con un cacciavite. E’ stato bloccato e arrestato. Sequestrati l’ascia e l’arnese usato per aggredire gli agenti. L’uomo è in carcere con le accuse di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento.