Imbrattano un muro a Como, la polizia li ferma e trova droga a casa loro: in carcere foto

Il blitz degli agenti della Questura. Due ragazzi di Cadorago nei guai

E’ finito nei guai perchè sorpreso ad imbrattare un muro a Como in viale Rosselli. Poi un 24enne di Cadorago è stato arrestato per spaccio di droga e con lui, in carcere, anche un amico di 30 anni, sempre di Cadorago. Operazione portata a termine dalla polizia

 

LA RICOSTRUZIONE

Durante i controlli del territorio, in viale Fratelli Rosselli i poliziotti hanno notato il giovane che, con una bomboletta spray, stava scrivendo su un muro. Gli agenti lo hanno identificato e poi, insospettiti dal forte odore di marijuana, hanno deciso di fare ulteriori controlli. Il ragazzo a quel punto avrebbe spontaneamente consegnato una dose di droga, sperando forse di evitare ulteriori accertamenti. Ma gli agenti non si sono fermati: hanno controllato anche lo zaino del ragazzo dove hanno scoperto due cellulari sui quali gli inquirenti avrebbero individuato subito contatti e chat sospette. La successiva perquisizione a Cadorago, nell’abitazione del ragazzo, ha portato alla scoperta di una serra artigianale con cinque piante di marijuana in vaso, apposite lampade per facilitarne la crescita e un funzionale sistema di aerazione. Arresto, come detto, anche per il 30enne sempre residente a Cadorago. Anche nella sua abitazione i poliziotti hanno trovato piante di marijuana in una serra.