L’estate “tra la luna e le stelle” del Gloria: 10 film da non perdere

Dopo l’avvio “casalingo” la rassegna di film organizzata dal Circolo Arci Xanadù per la stagione estiva del Gloria, trova la sua collocazione definitiva, nel cortile del Museo Storico Garibaldi a Como e, per l’occasione muta anche il sottotitolo: non più “35 mm sotto il cielo”, ma “tra la luna e le stelle”. L’intento è, però, immutato, portare nelle piazze i migliori film della stagione.

Il primo appuntamento sarà con Woody Allen col suo “Un giorno di pioggia a New York” mercoledì 15, giovedì 16 e venerdì 17 luglio (ore 21.30). Sarà così per tutti i film a seguire; ogni film avrà tre giorni di programmazione in modo da poter garantire sia il distanziamento fisico che la possibilità per tutti di partecipare.

Diretto e sceneggiato da Woody Allen, “Un giorno di pioggia a New York” racconta la storia di Gatsby e Ashleigh, due studenti che hanno intenzione di trascorrere un weekend romantico nella Grande Mela. Il loro progetto però svanisce lentamente così come lentamente spariscono le belle giornate di sole, spazzate via da un’incessante pioggia. Ben presto su strade diverse, ciascuno dei due piccioncini dovrà vedersela con incontri fortuiti e situazioni insolite, che rimetteranno in discussione chi sono realmente e cosa desiderano dalla vita.

Secondo film in programma è il quinto lungometraggio della regista macedone Teona Strugar Mitevska, autrice molto amata dalla Berlinale, che negli anni ha presentato lì quasi tutti i suoi lavori. “Dio è donna e si chiama Petrunya” è un duro e dichiarato attacco al maschilismo della società, alle abitudini più che alle usanze. C’è molta ironia raccontando di Petrunija, laureata in storia che vive nella cittadina macedone di Štip e non ha un’occupazione, ma senza cadere nello stereotipo del grottesco e del tragicomico balcanico, riuscendo a restituire un mondo che sembra fermo e ripiegato su sé stesso. Da vedere anche “1917 “ film diretto da Sam Mendes ambientato durante la prima guerra mondiale,

Ad agosto c’è “Ritratto della giovane in fiamme”, film di Céline Sciamma, premiato al Festival di Cannes e in altre importanti occasioni, si prosegue con uno dei campioni d’incassi della stagione 2019, “Joker” che verrà proiettato nella settimana di Ferragosto, e chiuderanno il mese “Pinocchio” con la regia di Matteo Garrone e Roberto Benigni nella parte di Geppetto e “Cena con delitto – Knives Out” con un super cast di divi del cinema.

La rassegna si chiude a settembre con “La Dea Fortuna”, un film di Ferzan Ozpetek, “Richard Jewell” diretto da Clint Eastwood da una storia vera accaduta durante le Olimpiadi di Atlanta del 1996, e l’immancabile omaggio a Quentin Tarantino con “C’era una volta a… Hollywood” con la coppia Di Caprio Brad Pitt in programma il 16. 17 e 18 settembre.

Dunque, ripetiamo, quest’anno il cinema all’aperto non sarà più nella storica Piazza Martinelli, ma nella suggestiva cornice del cortile del Museo Storico Garibaldi in piazza Medaglie d’Oro. Le proiezioni inizieranno alle ore 21.30 a luglio, da agosto saranno anticipate alle 21. L’ingresso sarà consentito solo tramite prevendita on-line sul sito del Gloria

“35 mm tra la luna e le stelle” è realizzata con un contributo della Camera di Commercio di Como-Lecco e con il Patrocinio del Comune di Como.

spazio gloria 35mm 2020

Sotto le stelle del Gloria c’è anche la seconda edizione della rassegna “Schermi d’arte” che si tiene a Villa Grumello in collaborazione con l’Associazione Villa Grumello. Quattro serate da trascorrere nello splendido scenario del parco affaccaito sul lago con 4 film dedicati all’arte. La prima proiezione sarà domenica 26 luglio con il film “Frida – Viva la vida”. Seguiranno i docu-film dedicati a Caravaggio, Basquiat e al museo Hermitage di San Pietroburgo.

Anche in questo caso l’ingresso sarà consentito solo con prenotazione obbligatoria on-line, presto saranno aperte le prevendite su www.spaziogloria.com

spazio gloria 35 mm2020