Lake Como Film Nights: 7 notti di grande cinema nel parco di Villa Erba foto

Edizione off del Lake Como Film Festival, prima a VIlla del Grumello con 4 documentari, poi 7 proiezioni a Villa Erba

Organizzate dall’Associazione Lago di Como Film Festival in coproduzione con Villa Erba S.p.A. con il patrocinio del Comune di Cernobbio e con il contributo di Intesa Sanpaolo, ComoDepur e Fondazione Cariplo, le Lake Como Film Nights arrivano a completamento e chiusura del percorso intrapreso dalla “off edition” del Lake Como Film Festival 2020 con la rassegna DOC Grumello – TRA UMANO E URBANO organizzata in collaborazione con l’Associazione Villa del Grumello: quattro documentari che esplorano i contesti urbani, il rapporto con gli elementi naturali e gli elementi umani.

lake como film festival 2020
lake como film festival 2020

Ecco il programma: venerdì 10 luglio ore 21.00 Ila Bèka & Louise Lemoine MORIYAMA-SAN, Francia, 2017, 63’ (Ambientazione Tokyo, Giappone); in apertura REAL WINDOWS – IL MONDO SOSPESO, presentazione del film collettivo che raccoglie i video realizzati nel periodo del lockdown (Italia, 2020, 22’). Domenica 12 luglio ore 21.00 Jared P. Scott THE GREAT GREEN WALL Regno Unito, 2019, 91’ (Ambientazione Tokyo, Giappone). Venerdì 17 luglio ore 21.00 Andrea Segre IL PIANETA IN MARE, Italia, 2019, 93’ (Ambientazione Marghera, Venezia). Domenica 19 luglio ore 21.00 Carlos Saura RENZO PIANO / Architetto della luce, Spagna, 2018, 70’ (Ambientazione Santander, Spagna). “Tra Umano e Urbano è una scia che seguiamo dall’inizio del festival”, racconta Alberto Cano, Direttore di Lake Como Film Festival; “con questi documentari cerchiamo di illustrare il confine tra la parte naturale, che comprende anche l’uomo, e la parte artificiale, quella costruita, e proponiamo alcuni documentari abbastanza particolari. Sono documentari sia ambientati in città come Tokyo, sia con progetti ecologici che cambiano le fisionomie del territorio per renderle più equilibrate”.

Dopo la parentesi documentaristica, il Lake Como Film Festival si sposta a Villa Erba, con la sezione PANORAMA, proponendo su grande schermo sette film di generi diversi che rappresentano il paesaggio mondo (tra cui due pellicole restaurate, omaggio alla storia del cinema e un’anteprima su grande schermo) e un progetto digitale frutto dell’esperienza vissuta durante i mesi di quarantena. “Per noi è un piacere ospitare gli eventi culturali”, dice ai microfoni di CiaoComo il Presidente di Villa Erba Filippo Arcioni, “quindi prima i concerti e ora il cinema; si riparte con la cultura. Questo è molto significativo per un ente fieristico: dare spazio, anche in una logica di marketing, alla cultura, dove il cinema è strettamente connesso al dna di questa villa che, ricordiamolo, è della famiglia Erba e della famiglia Visconti”.

Cultura che ci ha aiutato, nel difficile periodo appena trascorso, ed è stata una delle protagoniste, attraverso la rete

Ha però anche sofferto, la cultura, in questi mesi e, se si parla con gli artisti, loro sentono il bisogno – anche in modo catartico come è stato detto dal musicista Mattia Petrilli – quindi è importante dare spazio agli artisti affinché tornino nei luoghi, e anche alla gente di ritornare al cinema. Magari ad andare al cinema tradizionale ci sono ancora timori; qui, invece, oltre ad avere una quinta fantastica, timori di contagio non ce ne sono. Quindi questa doppia valenza trova qui il suo completamento”.

Qui nella magnifica Villa Erba, che diventa una rete tra Como e Cernobbio

Addirittura qualcosa di più: un luogo d’incontro, per la cultura, tra i due comuni, quindi non più divisi da un torrente ma riuniti da Villa Erba. Il mio auspicio è che diventi luogo di unione e comunione tra i due enti territoriali”, conclude il Presidente Filippo Arcioni.

Il programma di villa Erba comincia venerdì 24 luglio con un’apertura dedicata al lockdown #realwindows – un mondo sospeso, il progetto digitale che raccoglie i video realizzati nel periodo di quarantena. A seguire La Famosa invasione degli orsi in Sicilia, lungometraggio di animazione firmato da Lorenzo Mattotti, tratto fedelmente dal romanzo omonimo scritto e illustrato dallo scrittore Dino Buzzati. La rassegna prosegue sabato 25 luglio con The Lighthouse di Robert Eggers, un piccolo capolavoro tratto da un racconto incompiuto di Edgar Allan Poe; un film che arriva in anteprima rispetto all’uscita home video prevista in autunno (versione doppiata in italiano con sottotitoli in inglese grazie alla collaborazione con Universal Pictures Italia). Domenica 26 luglio la ballata western The Rider di Chloé Zhao, lunedì 27 luglio La Cordigliera dei sogni, film di Patricio Guzman presentato al Festival di Cannes 2019 Séance spécial.

lake como film festival 2020

Martedì 28 luglio l’omaggio alla storia del cinema con La Dolce Vita di Federico Fellini, film che fu vincitore della Palma d’oro al XIII Festival di Cannes, in versione restaurata a cura della Cineteca di Bologna. La proiezione del film verrà preceduta da un videosaluto registrato di Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca.

Mercoledì 29 luglio il programma prevede La vita invisibile di Eurídice Gusmão e, per concludere la rassegna, giovedì 30 luglio il film DEAD MAN del regista Jim Jarmusch che qui realizza il punto più alto della sua ispirazione filmica. Il film è anticipato dal cortometraggio DISTANT_SILENCE di Massimo Colombo, cortometraggio ambientato sul Lago di Como. Il giorno 31 luglio verrà utilizzato per il recupero dei film sospesi per pioggia.

lake como film festival 2020

Stavamo lavorando al programma quando, fra febbraio e marzo, le carte si sono rimescolate e non pensavamo, seguendo tutti i cambiamenti normativi, di riuscire a realizzarlo”, dice Alberto Cano, Direttore del Lake Como Film Festival, in conferenza stampa; “siamo rimasti molto attivi anche per la parte digitale; dal punto di vista del consumo, durante il lockdown, il cinema ha vissuto anche nel digitale una nuova giovinezza”.

Il Lake Como Film Festival ci riporta al cinema, quello che ci è mancato in questo periodo.  

Noi siamo convinti che fra il cinema in digitale e quello dal vivo non ci sia conflitto; abbiamo sviluppato delle bellissime iniziative sulle nostre piattaforme durante il lockdown e ora siamo felicissimi di essere riusciti a creare – non lo pensavamo, viste le tante difficoltà – queste due bellissime situazioni. I documentari alla Villa del Grumello e qui a Villa Erba una bellissima platea immersa in questo straordinario parco, per noi luogo simbolo del rapporto tra il cinema e il lago di Como. Per noi che ci occupiamo di un festival dedicato al cinema di paesaggio – che dire – questo luogo, ritornare con dei bellissimi film, in questa estate, in questa situazione, credo sia importante simbolicamente ma, per chi verrà, anche molto bello”.

Presenti alla conferenza stampa, oltre al Presidente di Villa Erba Filippo Arcioni e il Direttore di Lake Como Film Festival Alberto Cano, il Sindaco di Cernobbio Matteo Monti e Roberta Benedicenti, Direttore Commerciale Retail Lombardia di Intesa Sanpaolo.

lake como film festival 2020

Informazioni e biglietti per gli eventi di Villa Erba

Prenotazione obbligatoria (190 posti disponibili)

INGRESSO EURO 9 – ABBONAMENTO 7 FILM EURO 45 (+ 10% prevendita online)

Tutti gli spettacoli sono con acquisto online obbligatorio su:

www.liveticket.it/lakecomofilmfestival.

In caso di pioggia gli eventi sono annullati e i biglietti rimborsati. Venerdì 31 luglio sarà recuperata una delle eventuali serate annullate.

Per gli eventi di Villa del Grumello l’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria, sarà possibile prenotare un massimo di due biglietti per proiezione. In caso di pioggia gli eventi sono annullati. Eventuali variazioni e notizie verranno pubblicate tempestivamente sui canali social e sito internet.