Quantcast

Niente campo sintetico al Sinigaglia: disappunto del Como e la rabbia dei tifosi (sul web) foto

La società e la sua nota ufficiale:"Questa situazione sta penalizzando i nostri investimenti"

Si moltiplicano le reazioni dopo il no – arrivato ieri dall’Ufficio tecnico del comune di Como – per il rifacimento del campo dello stadio Sinigaglia con erba sintetica. La società, oggi con una nota ufficiale, esprime il proprio disappunto e si auspica un incontro urgente con i rappresentanti del comune. Ecco il comunicato di oggi

 

La società Como 1907 esprime il proprio disappunto per il veto in merito ai primi lavori di ammodernamento dello Stadio Sinigaglia, nello specifico la realizzazione del terreno di gioco in erba sintetica.

In questi mesi di lavoro, nonostante le ripetute richieste di incontri da parte della società per una discussione sul progetto, i riscontri da parte dell’ufficio tecnico comunale sono sempre stati vaghi e, per di più, le comunicazioni sono giunte in ritardo.

Questa situazione, che sta di fatto ostacolando investimenti e progetti ad ampio respiro di una società con una proprietà solida, che punta sulla riqualificazione dell’area e che ne ha le possibilità tecniche ed economiche, se reiterata, porterà ad un inevitabile ripensamento sulla strategia da adottare per la riqualificazione totale dell’impianto.

La società ha richiesto fin da ieri un urgente incontro con l’amministrazione comunale e il Direttore del Settore Opere Pubbliche, architetto Andrea Pozzi, per condividere le specifiche e i requisiti necessari in modo da poter realizzare il terreno di gioco in erba sintetica.

 

tifosi del como arrabbiati per no stadio erba protesta comune

 

Ancora più sul piede di guerra i tifosi azzurri che – (vedi foto sopra) – sui social hanno già lanciato una importante mobilitazione. Si sono dati appuntamento all’esterno del comune per mercoledì sera (ore 19,45) per un sit-in di protesta. “Facciamo sentire la nostra voce” questo lo slogan che sta circolando sui social in queste ore.