Serie A: il punto sulla lotta salvezza

Più informazioni su

La Serie A è ufficialmente ricominciata e sono stati calendarizzati dunque gli incontri ufficiali che stabiliranno le tre squadre che saranno retrocesse in Serie B. All’inizio del campionato l’obiettivo di molti club era quello di giocare in Serie A Tim anche la stagione 2020/21 e molti sono riusciti a mettere al sicuro la salvezza.

Lo stesso non si può dire per le squadre che attualmente occupano le ultime posizioni della classifica e la cui lotta per la salvezza appassionerà gli amanti dello sport e non solo i tifosi delle squadre che rischiano di essere retrocesse.

Le squadre che rischiano la retrocessione in Serie B

La classifica della Serie A parla chiaro: ci sono diverse squadre che rischiano di essere retrocesse in Serie B e per le quali le partite che mancano ancora da giocare saranno fondamentali. Commettere degli errori e perdere punti in questi incontri – soprattutto in caso di scontri diretti – potrà essere fatale. Le squadre a rischio retrocessione dovranno incontrare anche quelle che lottano per la Champions League e dovranno tentare dunque di vincere delle partite in cui avranno delle quote altissime, proprio per la bassa probabilità di un esito favorevole.

Al momento le squadre più a rischio sono il Brescia, la Spal, il Lecce, il Genoa, la Sampdoria, il Torino e l’Udinese. Sono molti i club in questa lista perché nella parte bassa della classifica tante squadre hanno gli stessi punti, o comunque sono separate da una minima differenza. Un passo falso può far perdere più posizioni, o ampliare il divario con la squadra che occupa la posizione immediatamente più alta.

In questa lotta per la salvezza saranno fondamentali gli scontri diretti. Mancano ancora tante partite da giocare ed alcune di queste saranno con le squadre più forti del campionato: un risultato utile sarebbe eccellente, ma perdere potrà essere comunque considerato accettabile. Non si potranno commettere errori invece con le squadre che lottano esse stesse per la salvezza, perché perdere uno scontro diretto potrebbe significare dire addio per sempre alla Serie A Tim 2020/21, soprattutto se alla sconfitta nello scontro diretto si associano altre prestazioni sottotono in altre sfide ufficiali.

Oltre alle squadre elencate, ci sono alcuni club che non compaiono in questa lista perché hanno qualche punto in più in classifica, ma che comunque non hanno raggiunto la salvezza aritmetica. Fino a quando non sarà stata raggiunta la certezza matematica nessuna squadra si potrà considerare salva e dovrà lottare per non arrivare alle ultime giornate del campionato con il timore di tornare in Serie B.

Alcune delle squadre al fondo della classifica stavano attraversando un periodo positivo prima dello stop del campionato e potrebbero tornare in campo nuovamente con un atteggiamento positivo. Per altre invece lo stop potrebbe essere stata l’occasione perfetta per riorganizzare le idee, lavorare sugli errori commessi e capire come fare per migliorare le prestazioni e portare a casa più risultati utili, invece di inanellare delle continue sconfitte. Si prospetta una lotta per la salvezza davvero avvincente, non resta che seguire con interesse i prossimi incontri ufficiali.

Più informazioni su