Silvio ci ha lasciati. A 42 anni muore il batterista dei Succo Marcio

E' scomparso nella giornata di ieri Silvio Mason batterista dei Succo Marcio, filmaker, regista e molto altro

Più informazioni su

Ci sono volte in cui è difficile scrivere una notizia, questa è una di quelle. Silvio ci ha lasciati ieri a 42 anni. Silvio è Silvio Mason, anima della più famosa rock band che il nostro territorio sia riuscito ad esprimere, i Succo Marcio. Nati sul finire del secolo scorso hanno vissuto un’intensa stagione artistica culminata con il concerto del 2005  all’Heineken Jammin Festival, dove i Succo divisero il palco con Garbage, R.E.M. e, soprattutto, Green Day divenuti i loro primi sponsor dopo la famosa incursione dei quattro ragazzi comaschi ad un concerto della band di Billie Joe Armstrong.

Poi i Succo Marcio si sono sciolti ed è iniziata la loro leggenda.  (Nel video Silvio Mason e Campoli a All Music intervistati da un giovanissimo Alessandro Catellan)

Silvio è stato per me quell’amico che ti viene sempre incontro con un sorriso radioso, e non sono l’unico che lo ricorderà per quel suo modo affabile di approcciarsi. Dopo i Succo Marcio, che non ha mai veramente abbandonato,  si è cimentato in altri percorsi musicali, e ha dimostrato tutto il suo eclettismo non solo come musicista, ma nel concepire una vita piena di esperienze, anche diversissime tra loro, intraprese per cercare di dare forma ai sogni. E per Silvio cercare di realizzare i propri sogni era dare un senso alla propria vita; così da informatico si è trasformato in videomaker e regista (il tenero Terry una gatta per il successo è un piccolo film surreale), cuoco nei ristoranti, chef a domicilio, volontario in Africa, docente e probabilmente molto altro che non so.

silvio sigon

Ma so che un suo piccolo sogno era anche la radio e l’ha realizzato proprio a Ciaocomo coinvolgendo suo padre Giuliano, grande esperto e collezionista di musiche da film, in un ciclo di trasmissioni intitolato “Colonne Sonore”, scopo del programma, andato in onda nel 2008, era avvicinare il mondo della musica classica e da film al pubblico dei giovani fans dei Succo Marcio.

silvio mason

Non più tardi di dieci giorni fa ci siamo incrociati facendo il giro del lago di Montorfano a piedi, lui veniva in senso opposto al mio e già da lontano ha aperto il suo fantastico sorriso vedendomi. Solo un “ciao come va” detto al volo per non interrompere il ritmo della camminata…” magari ci incontriamo dall’altra parte del lago”.  Non ci siamo rivisti lì. Non ci rivedremo più, ma quel sorriso sincero e quegli occhi buoni rimarranno per sempre tra i miei amici. Ciao Silvio ci vediamo dall’altra parte. 

Lorenzo Canali

Più informazioni su