Como, adesso è ufficiale: l’assessore Vincenzo Bella lascia l’incarico:”Motivi personali” foto

Questa la motivazione ufficiale, ma dietro il suo abbandono ci sarebbe altro. Ora caccia al successore.

La motivazione ufficiale parla di ragioni strettamente personali. Non una virgola in più, nessun altra aggiunta nè polemica. Ma chi lo conosce bene sa che dietro il gesto annunciato ieri – e formalizzato oggi – ci sarebbe altro. I dissapori con il collega di giunta Marco Galli, ad esempio. Visioni differenti di uno stesso problema, la piscina di Muggiò tanto per iniziare. Ma poi c’è anche altro. Un climna politico diventato non più sereno per poter lavorare. Tensioni e polemiche delle ultime settimane. E così oggi ecco la conferma – anche da fonti comunali – che l’assessore ai lavori pubblici di Como (VIncenzo Bella) lascia il suo incarico a Como.

 

Lascia non senza scalpore, ma senza fare polemiche. Scelta personale per farsi da parte. Ora si apre la partita del rimpasto. Il sindaco potrebbe chiedere a Forza Italia di rientrare in giunta e offrire al partito di Berlusconi uno degli assessorati più spinosi ma anche più importanti. Sicuramente perde un collaboratore che lui stesso ha portato in città tre anni fa in avvio di mandato e del quale aveva grande fiducia. Per il momento solo indiscrezioni, ma nessuna certezza per il nome del successore. Occorre una figura di alto profilo tecnico e di competenza mirata.

 

LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO LANDRISCINA

 

Oggi voglio esprimere il sincero apprezzamento mio e della giunta comunale per il lavoro svolto dall’ing. Vincenzo Bella come assessore, insieme al sentito rincrescimento per le sue dimissioni.

In questi tre anni ho potuto apprezzarne l’impegno e la dedizione costante all’amministrazione della nostra città, a cui ha dedicato tempo ed energie senza risparmiarsi nonostante la complessità delle problematiche da affrontare, sempre con l’obiettivo di mettere ordine e di gestire i tantissimi temi aperti nei settori affidati al suo assessorato. Lo ringrazio quindi per il prezioso contributo che ha scelto di dare alla comunità nel ruolo a lui affidato, con l’impegno a fare del nostro meglio per poterlo mettere a frutto nell’interesse dei cittadini.

 

Mario Landriscina