Quantcast

“Forza Alex, siamo con te….” preghiere ed incitamenti per il campione anche da Erba foto

Zanardi, legato alla Enervit in questi anni, è sempre molto grave dopo lo schianto di ieri. Le parole del medico

Nessuna variazione significativa nel quadro clinico di Alex Zanardi, il campione di handbike ed ex pilota di formula 1 coinvolto ieri in un incidente durante la staffetta tricolore in Toscana. Con la sua Hanbike è finito, per cause da accertare, contro un camion. Il quadro clinico è sempre molto grave. Ore di apprensione anche dei suoi amici comaschi della Enervit per i quali Zanardi negli anni scorsi ha lavorato con grande profitto alla vigilia delle olimpiadi di Rio. A Zelbio ed Erba tante preghiere per Alex perchè con la sua tempra da campione possa superare anche questo incidente.

 

“Non ci sono particolari variazioni cliniche rispetto a stamani: le condizioni” di Alex Zanardi “continuano a essere stabili da un punto di vista cardiorespiratorio, è sempre ventilato meccanicamente, e restano stabili anche i parametri metabolici che danno un quadro clinico generale buono; c’è da confermare la gravità del quadro neurologico che andrà valutato la prossima settimana quando le condizioni cliniche ce lo permetteranno”. E’grave sul piano neurologico”. Lo ha detto ai giornalisti il professor Sabino Scolletta, direttore del Dipartimento di Emergenza urgenza dell’ospedale di Siena,facendo un punto nel pomeriggio sulle condizioni dell’atleta. Zanardi e’ quindi “stabile ma grave sul piano neurologico”.