Quantcast

Come sono stati recuperasti gli speleologi nella grotta di Sormano: immagini e racconto foto

A CiaoComo parla il responsabile delle operazioni di soccorso. Il momento dell'uscita del 40enne marchigiano con un dolore al ginocchio.

Il salvataggio complesso all’interno della grotta “Abisso dei Giganti” a Sormano, pian del Tivano. L’ultimo speleologo di 41 anni, marchigiano, tirato fuori ieri sera (video sopra il momento della sua uscita dalla grotta) dopo quasi due giorni di lavoro. Oggi pomeriggio a CiaoComo il responsabile delle operazioni di soccorso – Giordano Frassione – ha spiegato la complessità dell’intervento e cosa hanno fatto lui ed i suoi tecnici e volontari in queste 48 ore nel triangolo lariano. Qui sotto la diretta video con le sue parole

soccorso alpino e speleologico soccorso escursionisti bloccati in grotta pian del tivano


Per iniziare le operazioni di recupero hanno però dovuto attendere che la pioggia diminuisse. Lo speleologo aveva dolore a un ginocchio ma era in buone condizioni, si è mostrato molto collaborativo e non è mai stato necessario l’uso della barella. In tutta la fase di risalita, l’uomo è stato supportato e aiutato dai tecnici del soccorso speleologico e dal personale sanitario del Cnsas. Oltre ai tecnici della IX Delegazione speleologica lombarda, c’erano anche quelli della parte alpina del Triangolo Lariano, per assistere l’infortunato dall’uscita della grotta fino all’ambulanza, nel tratto di bosco all’esterno.