Fondo di Solidarietà Famiglia Lavoro 2020: un aiuto da parte della Diocesi di Como foto

Istituita una piattaforma in ricordo di don Renato Lanzetti e per tutte le vittime del Coronavirus

La Diocesi di Como, in memoria di don Renato Lanzetti e di tutte le vittime del coronavirus, ha istituito il “Fondo di Solidarietà Famiglia Lavoro 2020” che può contare su una prima disponibilità economica di 200mila euro (metà messi a disposizione dalla Diocesi, l’altra metà da donazioni). “Non si tratta di dar vita a un’agenzia per il lavoro,
per la quale la Diocesi non ha competenza, ma di esprimere una vicinanza solidale per il tempo necessario alla ripresa di una normale occupazione lavorativa. Per questo è auspicabile la partecipazione attiva della realtà ecclesiale in tutte le sue espressioni… Altrettanto indispensabile è il coinvolgimento delle istituzioni, di realtà produttive, banche, associazioni di categoria, sindacati…” il pensiero del Vescovo di Como mons. Oscar Cantoni.

 

Del Comitato di gestione del Fondo fanno parte i responsabili del Servizio diocesano alla pastorale sociale e del lavoro, della Caritas, delle Acli, della CdO, della Cdal (Consulta delle Aggregazioni Laicali). La tipologia dei destinatari a cui verrà rivolta l’offerta di aiuto ha alcune caratteristiche:

– Essere residenti o domiciliati nella Diocesi di Como

– Avere svolto un’attività lavorativa come dipendente, collaboratore anche in forma non contrattualizzata, piccolo imprenditore che sia stata interrotta o gravemente compromessa dal manifestarsi dell’emergenza Coronavirus

– Non avere possibilità di occupazione alternative a breve termine

– Non avere risorse economiche e patrimoniali che permettano una dignitosa conduzione del nucleo familiare

La persona che si trova in questa situazione di disagio si può rivolgere a una struttura presente in Diocesi (Parrocchia, Centro di Ascolto Caritas parrocchiali o diocesani, Patronato ACLI, sede di una delle organizzazioni della Consulta…) che lo informa sulle condizioni di accesso e gli presenta la domanda

I documenti richiesti saranno ridotti al minimo, anche perché in questa fase il reperimento di documentazione e la sua trasmissione non è agevole.

Per contribuire al Fondo
Singole persone, associazioni, comunità, enti possono dare un contributo economico di qualsiasi entità al Fondo di solidarietà. Il versamento può essere effettuato tramite bonifico oppure con assegno o contanti allo sportello della Caritas diocesana (Como Viale Cesare Battisti, 8 – orario da lunedì a venerdì, 9,30 – 12.00) con causale: Fondo di Solidarietà Famiglia Lavoro 2020.

Il contributo è deducibile in base alla vigente normativa fiscale.

Iban per il contributo
IBAN IT 96 K 05216 1090 0000 0000 12617 FONDAZIONE CARITAS SOLIDARIETA’ E SERVIZIO – FONDO DI SOLIDARIETA’ FAMIGLIA LAVORO 2020

Causale: Contributo Fondo di Solidarietà Famiglia Lavoro 2020

Info:
Segreteria Caritas diocesana tel. 0310353533 fondolavoro@diocesidicomo.it