Quantcast

Riaprono gli hotel del lusso del lago di Como: “Una stagione diversa, ma c’è fiducia” foto

Riaprono i prestigiosi hotel del Lago di Como in attesa degli ospiti. Nei prossimi giorni, Villa d’Este, Grand Hotel Tremezzo, Hilton Lake Como e Mandarin Oriental, inizieranno una stagione corta e in salita dopo aver predisposto tutti i dispositivi necessari per garantire ai clienti standard di sicurezza pari a quelli del lusso che li hanno resi celebri nel mondo. C’è grande fiducia nell’appeal del luogo e nell’esperienza, l’incognita sono le frontiere ancora chiuse e le limitazioni agli spostamenti.

VILLA D’ESTE – SICUREZZA A 5 STELLE

hotel lusso lago di como

La 148esima stagione di Villa d’Este Cernobbio inizierà il 18 giugno. La villa che è stata dimora di principesse, marchesi e zar, da quando è diventato un elegante e affascinante resort a cinque stelle nel 1873, non ha mai perso una stagione, nemmeno i conflitti mondiali e, ora, l’epidemia coronavirus fermano le porte girevoli bianche che hanno accolto Leonardo DiCaprio, Robert De Niro, Bruce Springsteen, John Legend con la moglie Chrissy Teigen e, naturalmente, George Clooney.

Villa d’Este si è preparata per la riapertura seguendo rigorosamente le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità del Governo. Scanner per la rilevazione automatica della temperatura, disinfettanti per le mani in tutta la proprietà, personale di sala formato alle norme anti-Covid, un numero ridotto di tavoli nei ristoranti e nei bar dell’hotel per mantenere le distanze sociali, sostituzione di tutti i materiali stampati con versioni digitali e, soprattutto, una rotazione nell’assegnazione delle camere e suite che consenta di avere un’opportuna distanza tra ospiti in partenza e in arrivo, al fine di eseguire pulizie e sanificazioni più profonde. Successivamente verrà consentito l’accesso alla Spa e allo Sporting Club della struttura, che offre palestra, piscina coperta, campo da squash e golf elettronico, richiederà la prenotazione anticipata da parte degli ospiti. Più facile utilizzare la grande piscina galleggiante all’aperto dove il rispetto delle distanze tra le sdraio è normale per Villa d’Este anche prima dei rischi di contagio.

Certo alcuni cambiamenti ci saranno negli appuntamenti fissi del calendario stagionale, Concorso d’Eleganza, ad esempio, è stato spostato da maggio a ottobre, il summer festival musicale non è ancora stato programmato e il workshop Ambrosetti è rinviato a novembre.

Danilo Zucchetti, amministratore delegato di Villa d’Este, afferma che c’è molta richiesta di informazioni, specie per i soggiorni nelle quattro ville private della proprietà, “che garantiscono la completa privacy in un ambiente sicuro beneficiando al contempo di tutte le strutture della tenuta”, perciò si riparte con fiducia aspettando il ripristino dei voli internazionali.

MANDARIN ORIENTAL – VIVERE EN PLEIN AIR

hotel lusso lago di como

Sull’altra sponda del lago anche il Mandarin Oriental, Lago di Como riaprirà il 18 giugno. La struttura adotta costantemente efficaci misure sanitarie e di sicurezza in tutte le aree del resort, per assicurare un ambiente sicuro e confortevole sia agli ospiti che allo staff.

Immerso in un lussureggiante parco botanico e lontano dal fermento del centro città, questo affascinante resort è la destinazione ideale per l’estate, con ampie terrazze private e vasti spazi dove poter pranzare e cenare all’aperto.
Con camere, suite e aree comuni ulteriormente rinnovate e perfezionate, Mandarin Oriental, Lago di Como è pronto ad accogliere nuovamente i suoi ospiti sulle rive del lago più glamour d’Italia.

Per celebrare la riapertura il resort propone il pacchetto Restart and Relax che, a partire da 480 euro per un soggiorno minimo di quattro notti, include: una quarta notte gratuita, prima colazione fronte lago, un pranzo o una cena da tre portate al giorno per due persone, parcheggio e minibar gratuiti.
Gli ospiti potranno beneficiare del servizio ristorazione in camera, approfittando così della privacy delle splendide terrazze, balconi e giardini mozzafiato, presenti nella gran parte delle camere e suite, oppure rilassarsi nel ristorante del resort, in completo comfort e sicurezza.

CO.MO Bar & Bistrot è il luogo perfetto per sorseggiare un drink o pranzare a tutte le ore del giorno. La sua ampia terrazza, a pochi passi dall’acqua, permette agli ospiti di degustare piatti deliziosi e cocktail squisiti con una vista eccezionale, con la dovuta distanza di sicurezza tra i tavoli. L’Executive Chef del resort Vincenzo Guarino ha introdotto un nuovo menu per la pizza, mentre il Bar Manager Luca de Filippis ha ideato una nuova cocktail list creativa.

Tempio di benessere olistico del resort, The Spa at Mandarin Oriental, Lago di Como offre i rinomati trattamenti e programmi firmati Mandarin Oriental, in totale sicurezza.
Con un’impareggiabile vista sullo splendido lago, gli ospiti potranno partecipare a delle rilassanti classi private di tai chi o farsi guidare da sessioni di passeggiate meditative nel giardino botanico dell’hotel, ma anche avventurarsi fuori dalla proprietà con escursioni personalizzate lungo le colline panoramiche del lago.

HILTON LAKE COMO – UNA GIORNATA DA RICORDARE

hotel lusso lago di como

Ammirara un buon tratto di lago restando in città, questa è la vista impareggiabile dalla Terrazza 241, il roof top dell’Hilton Lake Como che riaprirà il 18 giugno. Relax, buon cibo, attività all’aria aperta e per tutta la famiglia. Svago, spensieratezza  in totale sicurezza, per chi decide di soggiornare o per chi vuole vivere qui anche solo una giornata. Che sia, però, una giornata da ricordare.

“Riteniamo che, soprattutto in queste prime fasi di ripresa del turismo, i viaggiatori prediligeranno spostamenti semplici e realtà in grado di garantire il massimo relax in sicurezza – dice Alessio Colavecchio, direttore generale Hilton Lake Como) – È per questo che abbiamo riformulato la nostra offerta e preparato alcune soluzioni che sapranno incontrare queste nuove esigenze” 

Tra le novità della bella stagione 2020, la possibilità di accedere, anche a chi non soggiorna in struttura, alla piscina e solarium del panoramico rooftop. Un fiore all’occhiello, questo, del raffinato ed elegante Hilton Lake Como: da qui si gode di una vista lago a dir poco spettacolare. Degli ingressi speciali permetteranno dunque agli esterni di usufruire di questo spazio inedito per nuotare, prendere il sole oppure per assaporare il clima di vacanza, pur essendo a soli due passi dalla propria abitazione. Si tratta di ingressi speciali pensati per chi è alla ricerca di una giornata rigenerante, circondati dal fascino del lago, in grado di trasmettere un particolare senso di pace e di bellezza.

La giornata è davvero da ricordare: merito, anche, della piscina a disposizione degli ospiti. Un’infinity pool a sfioro lunga dodici metri, dalla quale si ha una visuale immersiva di quel panorama così unico. Le tre soluzioni per vivere il rooftop dell’Hilton Lake Como si chiamano SunsetSunrise e Sole Luna. Prevedono sempre un servizio ristorativo quale pranzo, aperitivo oppure entrambi. L’ingresso alla piscina e alla zona rooftop può avvenire la mattina, nel primo pomeriggio oppure per tutto il giorno. Ogni giorno verranno attivati un quantitativo limitato di ingressi in modo da garantire il corretto numero di lettini e di ombrelloni agli ospiti del rooftop. Non resta che lasciarsi sedurre.

 GRAND HOTEL TREMEZZO – COME UNA SECONDA CASA

hotel lusso lago di como

Qualche giorno dopo i tre alberghi citati, aprirà anche il Grand Hotel Tremezzo: “Finalmente si riparte. In tre mesi molte cose sono cambiate nel mondo, ma sono immutate le bellezze d’Italia e tra queste il fascino e l’esclusività del Lago di Como. Il Grand Hotel riapre le sue porte il 26 giugno con tanta positività per un’estate diversa ma che siamo certi sarà, come le altre, da ricordare”. E’ così che Valentina De Santis comunica la riapertura dello storico hotel di famiglia. “Veniamo da mesi drammatici e siamo consapevoli che sarà tutto un po’più complicato, soprattutto vista l’attuale incertezza sullo sblocco delle frontiere internazionali, ma annunciamo l’apertura con orgoglio con l’obiettivo di tenere alta la bandiera del turismo lariano. Vogliamo dare un segno di rinascita del nostro amatissimo lago, ridando vita in questo angolo di paradiso all’ospitalità esclusiva che da più di cento anni offriamo ai nostri ospiti”.

Sarà un’apertura intima, con 30 delle 90 camere disponibili, un numero che consentirà agli ospiti di godere più che mai del Palace e di tutti i suoi servizi, per una vacanza speciale. L’offerta del Grand Hotel rimarrà infatti invariata, con i suoi cinque ristoranti e bar, tre piscine, la T Spa operativa per massaggi e trattamenti e tutta la magia di sempre. E poi il rinnovato T Beach, con la sua inimitabile spiaggia che si apre al lago nei colori emblematici dell’hotel davanti al panorama mozzafiato di Bellagio, disponibile quest’anno non solo per gli ospiti ma anche come club esclusivo.

Per incontrare una domanda anche nuova, e anche italiana, il Grand Hotel ha arricchito la sua offerta includendo opportunità che rispecchiano particolari esigenze dopo le lunghe settimane di lockdown: dallo speciale che offre un ufficio vista lago e servizio di baby-sitting per chi vuole fuggire dalla città approfittando dello smart working, all’idea di poter avere il proprio rifugio di puro relax al Grand Hotel come in una seconda casa, proprio come nel romantico film “Un mese al Lago”; dall’esperienza “A cielo aperto”, per tutti i desiderosi di passare quanto più tempo possibile open air nel grande parco, alla possibilità per chi cerca totale privacy di riservare un piano intero del Palace o l’esclusiva Villa Sola Cabiati, dimora settecentesca dei Duchi Serbelloni a due passi dall’hotel.

Quest’anno più che mai vogliamo che il Grand Hotel Tremezzo sia una seconda casa per i nostri ospiti, che come sempre qui trovano prima di tutto una famiglia”

Quattro eccellenze dell’ospitalità conosciute ed apprezzate in tutto il mondo sono pronte per partire e in una stagione che presenta molte difficoltà, ma anche qualche opportunità per provare  a proporre un modello di ospitalità un po’ diverso seppur siglato dalla grande qualità che contraddistingue queste destinazioni internazionali. E poi c’è il nostro lago, bello come sempre, forse anche un po’ di più