Quantcast

Anche la Svizzera apre la frontiera all’Italia: dal 15 giugno si torna a circolare regolarmente foto

La comunicazione ufficiale del Governo di Berna. Tra una settimana la fine delle restrizioni per gli italiani.

Dal 15 giugno la Svizzera riapre le frontiere a tutti gli Stati. Tra pochi giorni, infatti, verranno eliminate tutte le restrizioni attualmente in vigore e i comaschi potranno tornare a fare gite e acquisti nella vicina Confederazione. Attualmente solo i frontalieri possono entrare in Ticino per motivi di lavoro: il fermo – dalla fase uno dell’emergenza sanitaria – riguarda tutti gli altri cittadini italiani e dell’Unione europea.

dogana chiasso

 

Il portale del Governo svizzero ha riportato la notizia comunicando che la consigliera federale Karin Keller-Sutter ha informato ieri il Consiglio federale che il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) intende revocare le vigenti restrizioni d’entrata nei confronti di tutti gli Stati UE/AELS e il Regno Unito a partire dal 15 giugno.

Già a metà maggio il Dipartimento aveva annunciato che le frontiere con l’Austria, la Germania e la Francia sarebbero state completamente aperte il 15 giugno d’intesa con le autorità di detti Paesi. Considerata l’attuale situazione epidemiologica, il 15 giugno sarà possibile revocare le vigenti restrizioni d’entrata anche nei confronti degli altri Stati UE/AELS e del Regno Unito a partire dal 15 giugno.

Ricordiamo che tra la Svizzera, l’Austria e la Germania le restrizioni d’entrata sono state allentate già il 16 maggio 2020 mentre per tutti gli altri Stati UE fino al 15 giugno l’ingresso in Svizzera è permesso soltanto in casi eccezionali.

 

(sopra il nostro video dalla frontiera di Maslianico lunedì scorso, giorno di Pentecoste)