Schianto in via per Cernobbio, la polizia stradale ferma il conducente: omicidio stradale fotogallery

Questa la contestazione mossa al giovane di Moltrasio. Ora è in carcere

La svolta in serata dopo una giornata di verifiche ed accertamenti. La Polizia stradale di Como ha confermato, con una nota, l’arresto di Nikolai Saldarini, il 24enne di Moltrasio alla guida dell’auto finita nel lago in via Per Cernobbio la notte scorsa. Nello schianto ha perso la vita la sua amica Tatiana Ortelli, coetanea di Nikolai, sulla vettura finita nel lago e rimasta bloccata nell’abitazione. Non è riuscita ad uscire dall’abitacolo forse anche perchè ha perso conoscenza nel violento impatto tra l’auto ed il muro e poi con l’acqua del lago.

Schianto in via per Cernobbio, auto nel lago: il recupero dei pompieri

 

La polizia contesta a Nikolai anche la guida in stato di ebbrezza

All’esito dei rilievi planimetrici, che hanno consentito una precisa ricostruzione della dinamica del sinistro – si legge nella nota diffusa in serata –  e tenendo conto degli accertamenti alcolemici effettuati sul ragazzo che era alla guida del veicolo, che hanno dato esito positivo, il personale della Polizia Stradale di Como ha proceduto all’arresto del conducente per il reato di omicidio stradale”.

Il giovane è stato portato al carcere Bassone di Como in attesa dell’udienza di convalida.