Dopo il dramma del lago del Segrino ancora grande paura in acqua: malore a Pusiano foto

Un uomo su un materassino si sente male. Chiede aiuto urlando a più non posso. E' ricoverato a Lecco

Dopo il dramma di sabato al Segrino – ieri il ritrovamento del suo corpo sul fondo del lago – momenti di paura anche oggi in uno specchio d’acqua del territorio. E’ accaduto dopo le 16,30 a Pusiano dove un 48enne – ironia della sorte, stessa età della vittima del Segrino (Mattia Gandola) – è riuscito a mettersi in salvo dopo aver accusato pare un malore. L’allarme di oggi per un uomo che, su un materassino, non è più riuscito a raggiungere la riva: è riuscito a chiedere aiuto mettendosi a gridare e richiamando l’attenzione di chi era a riva. E’n stato soccorso da una piccola barca e poi anche dai vigili del fuoco. Portato a riva e praticate le manovre necessarie, è stato poi trasferito in osservazione in ospedale a Lecco.