Il mercato di Como può ripartire e domani la riunione per definire tutti i dettagli foto

Sabato confermato il via all'attività, ma ci sono ancora alcuni aspetti da chiarire. E poi si può tornare operativi dopo quasi tre mesi.

Non tutti sarebbero favorevoli allo spostamento. Ma neppure contrari. Come dire, piuttosto che restare fermi, va bene anche con lo spostamento di una trentina di ambulanti dalla zona tra Porta Torre e il Tribunale nella parte iniziale di Viale Varese. Anche se si sta cercando di trattare fino all’ultimo per evitare questo “trasloco” che sarebbe a rotazione tra gli ambulanti in questa prima fase. Per evitare rischio assembramenti e rispetto delle distanze. Ovviamente il tutto nel massimo rispetto delle disposizioni vigenti.

 

Insomma, l’intesa c’è ma va perfezionata. Lo confermano sia Confesercenti che Confcommercio e pure il Comune di Como che con gli assessori Butti (commercio) e Negretti(sicurezza) stanno cercando di trovare la soluzione definitiva. Obiettivo di partire sabato mattina con la prima giornata mentre domani sarà il giorno dei “ritocchi”, dei dettagli, delle “limature”. E della decisione se spostare o meno una parte di ambulanti dalla loro sede solita a qualche centinaio di metri di distanza. Ma nulla cambia in sostanza.

 

Ieri la protesta degli ambulanti: dapprima in viale Battisti – dove dovrebbero tornare sabato le bancarelle – poi davanti al Comune dove l’assessore BUtti ha dato loro ampie rassicurazioni anche sul pagamento della tassa dell’occupazione suolo pubblico.