Una open call per realizzare un foto book 2020 di immagini dall’epidemia

Più informazioni su

Questi mesi ci hanno regalato immagini di uomini e donne che hanno vissuto in prima linea la guerra contro il Covid-19, di bambini che nelle loro camere, sui loro balconi, nei loro cortili hanno costruito una nuova quotidianità, di vicini di casa che magari per la prima volta si sono trovati a chiacchierare da un terrazzo all’altro: storie di dolore, di solitudine, paura, ma anche di amore, amicizia, speranza.

OPEN CALL LOMBARDIA FOTO BOOK 2020 è il contest fotografico che vuole raccontare tutto questo, raccogliendo le immagini scattate a Como e in Lombardia nell’attuale momento storico.

Il concorso è organizzato da Consorzio Como Turistica, in collaborazione con l’Associazione Amici di Como, Magic Lake, What’s On e Comozero.

Il contest è aperto a tutti fotografi, grafici, artisti, che hanno voluto o vorranno immortalare la quotidianità tutta nuova che l’umanità sta vivendo. Il tema generale del concorso è appunto il Covid-19. Un tema che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia. Le foto in concorso comprenderanno gli scatti realizzati dal 31 gennaio al 30 giugno, data ultima per l’invio delle foto, così da includere anche le immagini realizzate in piena emergenza.

Il denominatore comune saranno le settimane in cui il Covid-19 è entrato nelle nostre esistenze, sconvolgendo l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola: la vita quotidiana, i lavoratori, la finestra di fronte, la natura, i contrasti sia della città che della casa, gli scorci artistici. Immagini autentiche e immediate, in grado di raccontare questo momento della storia.

Stefania intervista per Ciaocomo Bettina Musazzi fotografa e giurata del concorso

Il dettaglio delle sezioni, STREETS, PEOPLE e CREATIVE, è consultabile sul sito opencall.consorziocomoturistica.it dove sarà possibile anche trovare il regolamento di partecipazione con tutte le informazioni necessarie.

Le opere presentate verranno selezionate e sottoposte in forma anonima a una giuria di prestigio e internazionale, così composta: Bettina Musatti- fotografa, Bruno Ragogna-grafico e fotografo, Camilla Moresi -galleria G/ART/EN, Cassio Vasconcellos-fine art fotografo, Fernando Lombardi-fashion fotografo, Joaquim Paiva – collezionatore e portfolio revie, Luiz Caversan -giornalista ex direttore fotografia testata folha de sao paulo.

Tra le fotografie inviate, ne saranno scelte 100 per la produzione di un libro che rimarrà come testimonianza di un’esperienza rara se non unica, finora mai provata. Sarà inoltre organizzata una mostra fotografica dedicata.

Maggiori informazioni sul luogo e sulla data della mostra saranno comunicate nelle prossime settimane.

 

 

Più informazioni su