Altro terremoto a Como: 14 arresti per corruzione all’alba, ecco chi sono i fermati foto

Nei guai anche una ex collaboratrice dello studio Pennestrì ed un dirigente dell'Agenzia delle Entrate. I due in carcere, gli altri ai domiciliari.

Più informazioni su

Due persone in carcere (la commercialista Simona Secchi, già collaboratrice dello studio Pennestrì ed un funzionario dell’Agenzia delle Entrate di Como Roberto Colombo), ed altre 12 (tra imprenditori e professionisti dell’hinterland) agli arresti domiciliari da oggi. Sono loro i destinatari delle ordinanze di custodia cautelare chieste dalla Procura lariana ed eseguite stamane all’alba dai finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria di Como. L’indagine è scaturita dalla precedente inchiesta che nel giugno dell’anno scorso portò all’arresto di Antonio Pennestrì e del figlio Stefano, ma anche i vertici dell’Agenzia delle Entrate, il direttore Leoni ed il funzionario La Verde.

guardia di finanza como arresti per corruzione como

 

I reati contestati sono quelli di corruzione, emissione ed utilizzo di fattura false per operazioni inesistenti per 280mila euro, favoreggiamento, abuso d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio. Gli episodi di corruzione sono 22 e coinvolgono 37 contribuenti. In quasi sette anni la stima è di due milioni di euro sottratti al Fisco.

 

Più informazioni su