Trasmettere in streaming sui social: ecco come scegliere i componenti

Più informazioni su

Nel corso degli ultimi tempi c’è sempre un più alto numero di persone che vuole fare dirette e trasmettere in streaming sui social network, oppure sulla piattaforma di YouTube. Ecco, in tutti questi casi, serve necessariamente essere dotati, oltre che di talento per queste cose, anche della miglior attrezzatura possibile a tale scopo.

Anche in ambito lavorativo, con le misure restrittive che impongono il distanziamento sociale e puntano sullo smart working, avere i device migliori a disposizione è molto importante. Per questo motivo, sempre più di frequente c’è l’esigenza di scegliere la webcam perfetta online, magari sfruttando una piattaforma come Tekworld, che offre una notevole e ampia gamma di proposte per individuare il modello migliore in base alle proprie necessità, sempre offrendo anche dei prezzi estremamente vantaggiosi.

Sono sufficienti le webcam integrate nei laptop?

La risposta è chiaramente no, soprattutto quando si ha intenzione di fare delle videocall di ottima qualità. Ecco come, in tutte queste occasioni, il consiglio migliore da seguire è quello di provvedere all’acquisto di una nuova webcam esterna. Se è vero che le videoconferenze e le videocall stanno cambiando forma e dinamiche anche del mondo del lavoro in questo periodo, ecco che bisogna essere attrezzati per non farsi trovare impreparati.

E, a breve, potrebbe cambiare anche la considerazione verso il settore di mercato delle webcam, che fino ad ora era ovviamente caduto quasi nel dimenticatoio. Se quanti sono soliti usare strumenti come videoconferenze in maniera piuttosto saltuaria e senza avere necessità di lavoro, ecco che spesso e volentieri la loro scelta si orienta verso semplicemente l’accontentarsi della webcam che si trova incorporata nel proprio pc portatile.

Per realizzare delle videocall e videoconferenze di qualità, però, tutti questi dispositivi che sono direttamente integrati nel pc, non si possono definire sufficienti. Infatti, il video prodotto è di bassa qualità, l’obiettivo è piccolo e, di conseguenza, riesce a captare una luce estremamente limitata, ma anche il microfono non è affatto all’altezza di affrontare riunioni di lavoro.

Che caratteristiche deve avere una webcam per videocall

Ci sono alcuni requisiti fondamentali che devono essere rispettati nella scelta di una webcam per uso professionale. Si tratta di prestare attenzione alla risoluzione e al framerate, alla qualità che caratterizza il microfono, alle varie funzionalità aggiuntive che vengono garantite dal software di gestione e, infine, alle modalità con cui viene gestita la privacy dell’utente.

La risoluzione è, indubbiamente, l’elemento principale in base al quale si può giudicare la qualità video proposta dalla webcam. I modelli più economici presenti sul mercato possono spingersi fino a 720p di risoluzione, mentre quelle più avanzate raggiungono senza problemi i 1080p. In alcuni casi, viene garantita pure una risoluzione di 4K che, ad ora, non è sufficientemente sfruttabile però.

Il framerate medio, invece, con delle risoluzioni comprese tra 720p e 1080p, è pari nella maggior parte dei casi a 30 fps, ma alcuni modelli offrono anche un framerate pari a 60 fps. Occhio alla qualità del microfono, ma in questo caso vale semplicemente la regola che le migliori webcam professionali sono in grado di garantire la registrazione di un audio sia di qualità che di volume nettamente migliori rispetto a tutte le altre.

 

Più informazioni su