Anche Como riparte dopo dopo due mesi. Si, ma facciamolo con attenzione….. foto

Raccomandazioni, consigli, suggerimenti. E le linee guida per la ripresa delle varie attività

La ripresa – scuole, piscine, palestre, cinema, teatri e sport a parte – è per domattina. Tutti o quasi alle loro occupazioni di quasi due mesi fa. Qualcuno torna, qualcuno non sa se tornerà a dove era a fine febbraio. Molti sperano di riprendere slancio e vigore dopo la paura e l’emergenza sanitaria del Coronavirus. Insomma,. da domani la nuova socialità anche per migliaia di comaschi. Qualcuno ha deciso di aspettare la ripresa, la maggior parte ci sono e vogliono tornare ad alzare la saracinesca della loro attività. Non senza problemi ed incognite. Ma da domattina si riparte. La raccomandanzione principale – non solo di Governo, Regione e Comuni vari – è quella di farlo con la massima responsabilità ed attenzione. Senza abusi o eccessi. Mascherine obbligatorie per uscire di casa, ma da domani senza alcun vincolo. Nessuna autocertificazione in Regione. Serve la responsabilità, però. Molta, tanta.

 

La ripresa è quasi generalizzata. Anche le chiese tornano ad aprire ai fedeli. Poi bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici. Ma anche negozi e tante attività. Teoricamente anche i mercati all’aperto dovrebbero riprendere da questa settimana.

 

file:///C:/Users/Utente/AppData/Local/Microsoft/Windows/INetCache/Content.Outlook/4DZ443QX/Regione+Lombardia+-+LINEE+DI+INDIRIZZO+PER+LA+RIAPERTURA+DELLE+ATTIVITÀ+ECONOMICHE+E+PRODUTTIVE%20(1)(1).pdf