Confesercenti chiede al Comune la ripartenza anche del mercato delle mercerie foto

La nota ufficiale oggi. Categoria in profonda crisi da oltre due mesi. Il dettaglio.

Più informazioni su

Riaprire in sicurezza anche il mercato mercerie sotto le mura di Como: è la richiesta avanzata al comune di Como oggi – con una nota ufficiale – da Confesercenti a nome di tutti gli ambulanti della città. “Il mercato mercerie non si tiene ormai da più di due mesi. – dicono i rappresentanti dei commercianti – In esso sono presenti oltre duecento imprese con duecento famiglie, altrettanti collaboratori e dipendenti. Per molti operatori, questo mercato che si tiene martedì, giovedì e sabato, rappresenta la maggior fonte di entrate per la propria azienda. Ad alcuni, nonostante la regolarità della richiesta, non è ancora arrivato nemmeno il bonus dei 600 euro”.

 

Sui tempi di riapertura regna l’incertezza. L’assessore al commercio Marco Butti sta lavorando con i dirigenti per cercare di trovare una soluzione appena possibile, i tempi sono stretti. Ma per il 18 non è ancora detto che si possa fare. Domattina, comunque, Butti sarà in diretta a Ciaocomo (ore 8,40) per fare il punto della situazione. Ovvio che ripartire si deve farlo in sicurezza e, al momento, la situazione è tutt’altro che facile. Ma neppure impossibile. “Invitiamo la Regione Lombardia a consentire la ripresa del commercio su aree pubbliche a partire dal 18 maggio – dicono gli ambulanti – Invitiamo il Comune di Como a prendere misure più decise e coraggiose verso il commercio in tutte le sue forme. Chiediamo in particolare di sospendere il pagamento della Tosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, per tutto il 2020. Se nel corso di questa settimana non si arriverà ad una chiara decisione, – concludono gli ambulanti – ci troveremo martedì 19 maggio per un flash mob di protesta”.

 

E di questo tema si parlerà sempre domani non solo con Butti, ma anche con il presidente del cionsiglio regionale Alessandro Fermi: anche lui in diretta Facebook dalle ore 11 per dare risposte e cercare di spiagare come poter far ripartire gli ambulanti fermi da oltre due mesi.

Più informazioni su