Quantcast

Frontalieri, un sospiro di sollievo: da domani aprono anche Maslianico e Ronago foto

Ora pressing anche per la Valmara: Bizzarone e Brusata, orario prolungato.

Promessa mantenuta. Dopo le promesse dell’Ambasciatrice svizzera a Roma – settimana scorsa – ora l’Amministrazione federale delle dogane da domani riapre altri 15 valichi in tutta la Svizzera, di cui 3 in Ticino: si tratta di Camedo, Ponte Faloppia (Ronago) e Pizzamiglio Maslianico, mentre sarà prolungato l’orario di apertura di Brusata e di Novazzano. Una misura richiesta anche dal consiglio regionale lombardo per poter agevolare il tragitto dei lavoratori frontalieri e che è stata salutata con favore dai rappresentati di varie province della zona di confine. E anche diversi parlamentari si sono schierati al fianco dei frontalieri chiedendo la riapertura. “Ora ci resta la Val Mara, dobbiamo fare pressioni anche per questa riapertura, per dare risposte agli oltre 1.200 frontalieri di quella zona“, così i parlamentari della Lega Molteni e Zoffili

 

 

La riapertura dei valichi e l’estensione degli orari di lavoro è invece una buona notizia per Andrea Puglia della sezione frontalieri del sindacato OCST, soprattutto in vista della riapertura del FoxTown. Ma anche qui ci sono riserve sulla riapertura dell’economia.

 

La riapertura di domattina dovrebbe dare un forte respiro ai due valichi finora rimasti aperti durante questa emergenza sanitaria. Ponte Chiasso (ed anche Brogeda sulla A9) e poi Bizzarone.