Quantcast
La rassicurazione

Il caos dei frontalieri arriva al Comitato parlamentare:”Valichi riaperti dall’11 maggio”

Le rassicurazioni dell'Ambasciatrice Svizzera oggi a Roma, la soddisfazione del deputato erbese Zoffili.

Tanti disagi ieri, niente stamane. Quasi una sorpresa per le migliaia di frontalieri comaschi alle prese con disagi quotidiani per passare il confine in questi giorni di emergenza sanitaria non ancora conclusa. Qui sotto la nostra presa diretta di stamane da Ponte Chiasso.

Oggi, in audizione presso il Comitato parlamentare Schengen, Europol e immigrazione, l’ambasciatrice della Confederazione svizzera in Italia, Rita Adam, ha chiarito che l’11 maggio è previsto un allentamento delle misure con la riapertura di ulteriori valichi, ma non di tutti. Io le ho sottoposto le problematiche dei nostri frontalieri, chiedendole di portare al Governo elvetico la richiesta di riaprire il prima possibile, ovviamente adottando le necessarie misure di sicurezza, tutti i valichi minori, perché la situazione è veramente insostenibile e costringe migliaia di italiani ad alzarsi in piena notte per affrontare ore di coda prima di poter raggiungere il proprio luogo di lavoro”. Così Eugenio Zoffili, deputato comasco della Lega e Presidente del Comitato parlamentare di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen, di vigilanza sull’attività di Europol e di controllo e vigilanza in materia di immigrazione.

E proprio in serata Zoffili è intervenuto in diretta da Roma nell’approfondimento di CiaoComo dedicato a questo argomento. Ecco qui le sue parole dopo l’audizione di oggi in Commissione.

commenta