Coronavirus: La Rete è Live – episode 41

Coronavirus: La Rete è Live – episode 41

di Sabrina Sigon

&nbsp

 

Anche il Coro di Voci Bianche del Duomo di Como vuole dare un segno di speranza in questo periodo di pandemia e lo fa attraverso il canto dei bambini che, ognuno dalla propria casa, ha registrato “You Raise Me Up”. Il testo del brano è stato scritto dall’irlandese Brendan Graham, mentre la musica è stata composta dal compositore e pianista norvegese Rolf Lovland, membro dei Secret Garden insieme alla cantante e violinista Fionnuala Sherry e ripresa poi da molti artisti – la versione più famosa è probabilmente quella di Josh Groban (2013). Per la realizzazione di questo video si ringraziano i maestri Antonello Rizzella e Lorenzo Pestuggia.

Il Coro di Voci Bianche del Duomo di Como è nato nell’autunno 2016 grazie alla sinergia tra il Duomo stesso e l’Accademia Giuditta Pasta di Como. I bambini di età tra i 7 e i 14 anni, dopo apposita prova d’ammissione, vengono istruiti nella pratica del canto corale: dall’impostazione del proprio apparato fonatorio ai rudimenti di lettura e teoria musicale, dal canto all’unisono al canto polivoco; si tratta di un repertorio prevalentemente sacro che vede il coro impegnato nelle celebrazioni liturgiche in Cattedrale e in molte importanti occasioni legate alla città, sacre o profane.

“Sono forte quando sono sulle tue spalle, mi fai crescere più di quanto io possa essere” (You Raise Me Up”).

Racconti in tempo di peste.Ogni giorno, per cento giorni un racconto, per comporre un affresco del pensiero. Un Decameron contemporaneo. Non teatro in gabbia, in cattività, ma racconti nati qui e ora per noi, per tutti; donati da artisti, scrittori, giornalisti, poeti, musicisti. Perché l’arte, la parola, la musica è ciò che ci fa sentire insieme oltre la paura. Un tempo vuoto da riempire di straordinario, di tutto ciò che nella quotidiana fretta poteva apparire inutile. In questo momento di Teatri chiusi, di attività culturali costrette alla sospensione, di spettacoli annullati o rimandati a data da destinarsi, viene ribadito con questo progetto il ruolo fondamentale di Arte e di Cultura come mezzo di reazione al presente e di costruzione del futuro. Lo spettacolo dal vivo è, più delle altre arti, incontro, scambio, partecipazione, atto poetico che unisce, avvicina e annulla le distanze. Ed è proprio nella sua continua tensione verso il contatto umano che sta la sua forza vitale e rigeneratrice.

È dunque soprattutto in questo momento di crisi che la natura stessa dell’atto teatrale e del nostro essere uomini di teatro che ci spinge a trovare nuove soluzioni, nuovi percorsi che non si arrendano, e anzi ci spingano a reagire, creando nuove forme di incontro, nuovi luoghi e nuove occasioni. Per restare vivi culturalmente e spiritualmente. Per non sommare al danno economico, che inevitabilmente ci troviamo a fronteggiare, un più grave danno culturale.

Come nel Decameron l’allegra brigata di sette uomini e tre donne fecero dell’isolamento necessario un momento vivo di racconto e di umanità in attesa della rinascita del mondo reale, in cui sono l’arte, la letteratura, la poesia a ricreare la vita, a sconfiggere la paura e in definitiva la peste stessa, così vogliamo oggi un luogo virtuale accessibile a tutti. Una stagione web di proposte culturali che sia una risposta al presente e un patrimonio per il futuro. Il luogo contemporaneo dell’incontro, del pensiero e dell’emozione”. Eventi e letture, progetto di Sergio Maifredi e Corrado d’Elia – prodotto da Teatro pubblico Ligure e Compagnia Corrado d’Elia, eccone alcune: David Larible legge il discorso del grande dittatore di Charlie Chaplin, Giancarlo Dettori legge: “La vita non è uno scherzo” di Nazim Hikmet, Francesco Malavolta presenta Popoli in movimento. LA CULTURA NON SI FERMA.

&nbsp

&nbsp

Arci Como. 25 ORE PER IL 25 APRILE. Per 25 ore dalle 9 del 25 aprile 2020 alle 10 del 26 aprile Anpi e Arci distribuiranno su arcicomo.it “Il vaccino contro fascismo, razzismo, violenza, iniquità. È la Liberazione, è la Memoria, è la Costituzione nata dalla Resistenza è la Cultura contro la paura. Partecipare è un diritto. 25 ore di video per il settantacinquesimo anno della Liberazione nel primo anniversario nel quale non è possibile celebrarla in piazza ed è necessario essere ancora di più e più vicini”.

Grande è l’impegno di Anpi e Arci Como che, anche in questo periodo di isolamento, vogliono tenere accesa la fiamma della memoria, visto che anche la lotta per la libertà è qualcosa che unisce, nonostante ci si trovi temporaneamente a distanza; unione che “ci permetterà di cantare Bella ciao in balcone e ascoltare le voci di chi la Liberazione l’ha vissuta in prima persona. Su https://www.arcicomo.it/.”

Numerose le testimonianze e i contributi disponibili: da Guglielmo Invernizzi (presidente provinciale Anpi Como) e Piero Cossu (vicepreside Intenazionale dell’Anpi) a Luigi Nessi con il suo discorso del 25 aprile 2019 davanti al Monumento alla Resistenza europea, fino a Wilma Conti (staffetta partigiana). Inoltre, documentari sulla Liberazione a Como e in provincia, interviste, la musica dei 7grani live e molto altro a cura di compagni, amici e collaboratori resistenti. Inoltre uno speciale collegamento radio al corteo virtuale Dongo-Milano di Radio Popolare, accompagnato da immagini e foto d’epoca. Nel palinsesto dell’iniziativa anche l’intervento del sindaco di Como Mario Landriscina.

“Sarà una maratona da correre come correvano allora le staffette, per respirare anche da casa il profumo della democrazia e della libertà. Quello di quel fiore che la più famosa canzone sulla Resistenza canta e risuonerà per l’iniziativa nazionale dell’Anpi anche a Como alle 15 del 25 aprile”.

Nella provincia di Como l’ARCI conta circa 4000 soci e 15 circoli che rappresentano una potenziale e formidabile rete di occasioni di partecipazione e socialità. Anche in tempo di quarantena questa missione viene mantenuta, sulla pagina iniziative ed eventi.

&nbsp

&nbsp

Teatro Gruppo Popolare. UNA GIORNATA DI TEATRO CIVILE

La pagina Facebook del teatro condivide eventi in streaming di una manifestazione che avrebbe dovuto aver luogo in questo periodo e che viene mantenuta nel periodo programmato adeguando le consuete modalità teatrali (che sono fatte soprattutto di contemporanea presenza fisica in un unico luogo) alle necessarie modalità determinate dall’obbligo della distanza, utilizzando streaming, dirette, collegamenti, insomma tutta quella tecnologia scoperta e riscoperta in questo periodo di quarantena. “Gli incontri si terranno quindi attraverso quei canali social che stanno entrando a far parte della vita quotidiana di ciascuno e che oggi si dimostrano validi mezzi per tenersi in comunicazione, continuando a proporre partecipazione, cultura, impegno”.

Questa l’intenzione del Teatro Gruppo Popolare, accompagnare la popolazione verso l’uscita da un momento drammatico per l’intera società (emergenza Covid19). Indirizzato specialmente alle scuole di secondo grado, #LaScelta è un appuntamento che per tema sia il mondo della scuola sia quello del lavoro. Tante le ottime recensioni della pagina: “Una bellissima esperienza, di quelle che ti aiutano a superare i tuoi limiti, anche se non è sempre facile… e con la fortuna di trovare un gruppo di persone meravigliose che sanno non ridere di te, ma con te…”.

teatrogruppo popolare IV giornata teatro civile

Il pane di Tina Beretta. “Se non puoi, prendi. Se puoi, lasci”. Iniziativa di solidarietà per il conosciuto panificio di Como che, attraverso un apposito banchetto posto fuori dal negozio di via Rusconi, consente a chi vuole essere solidale di esprimere la propria generosità a beneficio di chi, invece, si trova in difficoltà; un aiuto e un gesto di affetto che, in questo periodo, ha un grande valore.

la rete è live

Notasunota Scuola Di Musica. In occasione della Giornata Mondiale della Terra del 22 Aprile scorso la cantante e insegnante di canto Cristina Valenti e il chitarrista rock Gianluca Ferro, anche lui insegnante della scuola con un percorso musicale ricco di grandi collaborazioni – Time Machine, Doomsword e Arkhè – hanno realizzato un bellissimo video e ne hanno fatto omaggio alla scuola di musica.

“Ricorderemo a lungo questo periodo pandemico, speriamo di avere anche dei ricordi belli come questo”.


&nbsp

To be continued…