I dati

I contagi tornano a salire da noi e la Regione dice stop alla scuola fino a settembre

Le parole dell'assessore Rizzoli e quelle del vice presidente Sala. In provincia nuova crescita preoccupante

Un nuovo aumento del numero di contagi in provincia di Como: oggi i nuovi caso sono 89, lo ha comunicato in serata il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala e l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Melania Rizzoli in una diretta Facebook. I dati positivi il calo della pressione sulla Terapia Intensiva di tutta la Regione:”Da 18 giorni abbiamo un costante calo di ricoveri, sia in terapia intensiva che nei reparti ordinari di medicina. Questo conferma il trend epidemiologico in calo, ma non vuol dire che dobbiamo diminuire la nostra attenzione”, così Sala nel suo intervento

 

Abbiamo avuto un incontro col Ministro Lucia Azzolina, ne attendiamo un altro. Ci sono degli aspetti che vanno concordati e condivisi col Ministro di riferimento. Dobbiamo vedere a settembre come arriveremo. Servirà capire se ci saranno ancora gli obblighi di distanziamento. In molti chiedono come gestire i ragazzi dopo lunedì 4 maggio se ci sarà la riapertura dal punto di vista del lavoro. Mi pare chiaro che non ci sarà il rientro a scuola prima di settembre. Occorre chiedere al Ministro le modalità di svolgimento degli esami, come quello di maturità”, ha spiegato Rizzoli. “Mi auguro che il ritorno a scuola a settembre possa essere garantito. La didattica online in Lombardia sta funzionando bene”.

Il vicepresidente Sala ha sottolineato l’importanza di scaricare l’applicazione regionale che permette di mappare il contagio. “Grazie ai cittadini che stanno compilando il questionario e stanno aiutando moltissimo. Il 23,7% di chi lo ha compilato ha almeno un sintomo di quelli che ci sono nel questionario”, ha spiegato.

 

I dati di oggi, come detto, vedono salire il numero di contagi complessivi a 2681 nel comasco-

 

commenta