Erba, Casnate ed anche Cantù: si esce da casa per almeno otto prodotti da acquistare foto

Il provvedimento in vigore da oggi, controlli delle forze dell'ordine

Otto prodotti alimentari e non come minimo da mettere nella borsa della spesa. Occhio al numero di acquisti da fare da oggi anche a Cantù – ordinanza firmata ieri dal sindaco Alice Galbiati – ed a Casnate – identico provvedimento per il sindaco Fabio Bulgheroni. In aggiunta a quella già in vigore da qualche giorno per il comune di Erba (decisione del sindaco Veronica Airoldi). Il controllo degli scontrini e la rigorosa applicazione è demandato alle forze dell’ordine e rispettive polizie locali. Un provvedimento che mira a non fare uscire da casa le persone – in regime ancora di limitazioni per l’emergenza sanitaria – per diverse volte al giorno.

 

Lo spostamento sul territorio comunale per recarsi a fare acquisti nelle grandi e medie strutture di vendita è consentito solo per l’acquisto di almeno otto prodotti alimentari e non. La precisazione del sindaco Galbiati per Cantù riguarda altri tipi di prodotti per i quali non ci sono queste limitazioni. In particolare

• Computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici in esercizi non specializzati (????????? ????????? ???/????);
• Apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (????????? ????????? ???/????);
• Articoli per l’illuminazione (????????? ????????? ???/????);
• Ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico;
• Apparecchiature fotografiche e relativi accessori (????????? ????????? ???/????));
• Esercizi di vendita di prodotti per animali;
• Esercizi di vendita di materiale per ottica.