Le ragazze del volley e quelle delle Rane Rosa: unite anche se distanti, ecco come foto

Videochiamate di gruppo per restare in contatto. L'attività è ferma da oltre un mese, nessuna certezza per la ripartenza

Unite anche se a chilometri di distanza. Succede nel mondo dello sport lariano dove le formazioni si sono ritrovare ferme di colpo senza poter più proseguire l’attività agonistica. E così nelle ultime giornate ecco che alcune di loro si sono attrezzate per video-chiamate di gruppo giusto per stare in contatto e sentirsi più vicine. E’ il caso delle ragazze della Tecnoteam Albesevolley (serie B1 femminile) e delle Rane Rosa della Comonuoto (pallanuoto femminile A2). Un incontro online per una vicinanza di intenti e per i tradizionali saluti, cosa che da diverse settimane non avviene più sui rispettivi luoghi di allenamento.

 

La Tecnoteam Albese è ferma dal 15 febbraio dopo il successo casalingo su Settimo Torinese: le ragazze del presidente Crimella sono attualmente al primo posto del torneo assieme alla Picco Lecco. Lo stop di tutte le attività, per l’emergenza sanitaria, ha bloccato ogni cosa per ora. Incertezza totale su una eventuale ripresa, si aspetta una comunicazione della Fipav (Federazione italiana pallavolo). Stessa cosa per le Rane Rosa di Tete Pozzi: anche loro erano al comando della graduatoria – imbattute – dopo le prime giornate del torneo. Lo stop è arrivato a fine febbraio anche per loro.