Va a trovare la fidanzata con il veicolo per trasportare i dializzati: entrambi denunciati foto

I carabinieri di Cantù allertati dai cittadini di Cucciago. Il ragazzo, milanese, era in divisa: denuncia anche per peculato.

Più informazioni su

Altra condotta illecita nel pieno dell’energenza Coronavirus sul territorio. I militari del Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Cantù, durante gli accertamenti nell’ambito dei predisposti servizi finalizzati alla prevenzione e al contrasto della diffusione dell’infezione COVID-19, hanno denunciato due persone, un uomo residente a Milano (P.M., classe 1979) e una donna a Cucciago (S.R., classe 1987), per il reato di “inosservanza di un ordine legalmente dato per impedire l’invasione o la diffusione di una malattia infettiva dell’uomo”; contestato inoltre il reato di peculato a carico dell’uomo.

 

Il tutto è accaduto a Cucciago, dove domenica scorsa, a bordo del mezzo di trasporto per dializzati (veicolo simile ad un’ambulanza) di proprietà di “Consorzio Italia” con sedi operative a Meda (MB), si era recato a casa della fidanzata e lì ha trascorso l’intera mattinata.

Le segnalazioni pervenute dai cittadini della zona hanno avviato gli immediati accertamenti dei militari i quali sono prontamente intervenuti per sincerarsi della situazione. Giunti nei pressi del veicolo, hanno trovato all’interno dello stesso P.M., in uniforme da soccorritore unitamente alla fidanzata. Raccolte le dichiarazioni di entrambi (ritenute non sufficienti a rendere la condotta lecita), i militari hanno proceduto alla contestazione dei citati reati.

Più informazioni su