Cinema Gloria, prosegue la campagna “Manchi TU nell’aria!” con la programmazione “virtuale” foto

Cinema Gloria, prosegue la campagna "Manchi TU nell'aria!" con la programmazione "virtuale"

Più informazioni su

    Mancano ancora poco più di sessanta giorni al termine della campagna di crowdfunding “Manchi TU nell’aria – Salviamo il Cinema Gloria!” e si avvicina inesorabile la scadenza del contratto d’affitto. Uno scenario sconfortante, aggravato dalla chiusura di queste settimane per rispettare le condizioni dettate dal decreto ministeriale del 4 marzo scorso, che vede allontanarsi la possibilità di raggiungere la cifra necessaria, 120 mila euro, entro il 31 maggio. Ad oggi, infatti, sono stati raccolti circa 70 mila euro, ma la raccolta non si ferma, né sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso né attraverso bonifico bancario su conto corrente dedicato 341580 presso Banca Carige (IBAN IT35D0617510904000000341580), mentre il Gloria cerca di mantenere il morale alto e il pensiero positivo, anche alla luce di quanto accaduto nell’ultimo periodo. «Nel mese di marzo – si legge nel comunicato giunto in queste ore – la campagna “Manchi tu nell’aria” ha raccolto circa 4.000 euro. Data la situazione ci sembra un dato incredibile che ci dà coraggio e un po’ ci commuove. Ora stiamo lavorando al futuro. Al futuro immediato, guardando l’estate con la speranza che per allora sia possibile riprendere almeno le attività all’aperto e al futuro prossimo, che riguarda il destino del Gloria e la possibilità che a settembre si possa riaprire concordando con la proprietà una proroga dell’affitto di almeno un anno. Noi non molliamo».

    Generico

    Non molla, lo Spazio Gloria, nemmeno su una programmazione “virtuale” di qualità, proponendo “Il Cinema Gloria dal divano”.

    Per “la grande arte al Cinema Gloria”, gratis su RaiPlay (Smart TV o https://www.raiplay.it/ ) è disponibile “Douanier Rousseau – Un pittore nella giungla”.

    Sinossi:
    Rousseau il Doganiere è soprattutto conosciuto per le sue giungle. Spesso classificato come un artista naïf, è stato uno dei precursori dell’arte moderna e ispirazione per molti artisti tra cui Picasso, Apollinaire, Delaunay, Kandinsky, Ernst e De Chirico. L’intera opera dell’artista presenta tutti gli elementi della modernità: astrazione, subconscio, sogni, rifiuto del realismo e della prospettiva. Eppure nessuno riesce a capire come quest’uomo, senza alcuna conoscenza accademica e che ha iniziato a dipingere a quarant’anni senza mai lasciare Parigi, sia potuto diventare il precursore di movimenti come cubismo, psicoanalisi, surrealismo. Il documentario tenta di svelare questo mistero, esplorando le fonti della sua pittura e dei suoi soggetti, attraverso un’immersione pittorica nella Parigi del Novecento che collega le opere di Le Douanier a quelle di altri artisti e rivela la notevole influenza del suo lavoro sulla storia dell’arte.

    Per “I Pomeriggi del Giovedì”, il Gloria propone “Buoni a nulla” di Gianni Di Gregorio (Gratis su RaiPlay dalla Smart TV o su https://www.raiplay.it/)

    Sinossi:
    Quante ingiustizie deve ancora subire il povero Gianni? Dai colleghi d’ufficio, alla vicina di casa pestilenziale, fino alle pretese impossibili della ex moglie, le angherie quotidiane sono infinite. Marco invece è un uomo buono, gentile, indifeso e innamorato di Cinzia, la giovane collega che lo schiavizza e lo illude. Bisognerebbe arrabbiarsi e imparare a farsi rispettare, ma come si fa? Da soli è difficile ma forse unendo le forze..

    Per “Il Cinema Ritrovato – Appuntamento in Cineteca” si consiglia la visione di “Dillinger è morto” di Marco Ferreri. (Gratis su RaiPlay dalla Smart TV o su https://www.raiplay.it/)

    Sinossi:
    In una calda sera d’estate, Glauco, un disegnatore industriale sulla quarantina, ritorna a casa dal lavoro e trova la moglie a letto per una lieve indisposizione. In sala da pranzo lo attende una cena fredda poco invitante. Con l’aiuto di un libro di cucina, l’uomo decide di prepararsi un piatto di suo gusto. Mentre cerca gli ingredienti necessari da un armadio salta fuori un pacchetto avvolto in vecchi giornali. Dall’involucro esce una pistola a tamburo arrugginita. L’uomo la olia, la dipinge di rosso e la carica, poi si reca nella stanza dove c’è la moglie e…

    Più informazioni su